News in tempo reale

Visite nei Cunicoli di Claudio organizzate dal Gal e prodotti tipici in mostra alla fiera

Avezzano. Il Gal organizza visite guidate ai cunicoli di Claudio nell’ambito dei tre giorni della Fiera di Avezzano. Allestito anche uno stand con artigiani tradizionali che lavorano dal vivo. “Entra nei cunicoli, volgi lo sguardo al passato e vedrai la Marsica, le sue bellezze impareggiabili, i suoi tesori nascosti, i suoi paesaggi mozzafiato, l’artigianato tradizionale, la natura incontaminata, l’enogastronomia tipica”. E’ questo lo slogan per promuovere le visite nei capolavori di ingegneria idraulica presenti nella Marisca. Il Gal Gran Sasso Velino, insieme al Consorzio di Bonifica della Marsica, con la collaborazione del professor Ezio Burri, coadiuvato dal Collegio degli speleologi abruzzesi, con il coinvolgimento della Sovrintendenza e dei Comuni di Avezzano, Luco dei Marsi e Capistrello, intende sviluppare un progetto di valorizzazione e promozione turistico-culturale sui Cunicoli di Claudio e successiva Galleria Torlonia. cunicoliIl progetto, in fase iniziale, viene realizzato nell’ambito dei finanziamenti del progetto di cooperazione interterritoriale “Abruzzo nel Mondo” (Pic Leader) ed è aperto alla collaborazione di altri soggetti. Un’altra iniziativa riguarda lo scenografico ingresso al maxi stand di 300 metri quadrati che rappresenta il versante di Monte Salviano con i cunicoli di Claudio. Il visitatore entrerà nel Cunicolo per immettersi in un tunnel di oltre 120 metri interrotto, con varie isole. Nelle pareti del tunnel sono esposti oggetti, arredi, ed attrezzature della più genuina ed antica tradizione rurale oltre a grandi immagini fotografiche rappresentanti bellezze artistiche, architettoniche, archeologiche, religiose, ambientali dei vari angoli del territorio con ragazze in costume abruzzese che consegnano materiali vari e danno informazioni, mentre nelle isole predisposte, e finemente arredate, si esibiscono dal vivo 10 artigiani rappresentanti antichi mestieri (lavorazione di ferro, legno, pietra, tombolo, ceramica, strumenti musicali, ecc…) come nella migliore tradizione rurale abruzzese.