News in tempo reale

Telespazio: cassa integrazione per i dipendenti del sito romano e per un’unità del Fucino

Ortucchio. Accordo raggiunto tra Telespazio, azienda di Finmeccanica, Fim, Fiom e Uilm sulla cassa integrazione. L’annuncio arriva dalla Fim che giudica “positivamente” l’intesa siglata questa notte tra le parti che “esclude esuberi strutturali e ottiene una gestione solidaristica della cassa integrazione, attraverso la rotazione di tutti i lavoratori dell’azienda”. ”La vertenza è stata segnata da troppe incertezze e da scelte unilaterali”, spiega Marco Bentivogli, segretario nazionale Fim che ricorda “l’iniziativa unilaterale dell’azienda che aveva posto in cigs a zero ore 135 lavoratori, 100 indiretti piu’ 35 dei servizi mobili SNG, a partire dallo scorso 4 luglio e per un periodo di 24 mesi”. L’intesa prevede che per i 35 lavoratori dei servizi mobili di trasmissione di segnali televisivi siano attivati percorsi di formazione e riqualificazione finalizzati alla ricollocazione interna o presso altre aziende del Gruppo Finmeccanica; riduce da 100 a 70 il numero dei lavoratori equivalenti posti in Cigs; porta a 30 giorni l’anno il massimale di giornate di cassa integrazione a rotazione per tutti i 534 lavoratori del gruppo Telespazio coinvolti. Entro il mese di marzo del 2012, infine, sarà avviato lo strumento della mobilità su base volontaria per i lavoratori con i requisiti al pensionamento. In cassa integrazione verrà posto anche un’unità del sito del Fucino.