News in tempo reale

Tagliacozzo, flop piano neve: avviata indagine amministrativa. Il Comune se la prende con l’appaltatore

In considerazione degli esorbitanti costi sostenuti dal Comune nel corso della scorsa stagione invernale, la Giunta Comunale, con deliberazione n. 236 del 30.11.2010, ha impartito all’Ufficio Tecnico specifiche direttive volte a razionalizzare il servizio di sgombero neve e sghiacciamento stradale e a contenere i relativi costi.
Sulla scorta di tali direttive, l’Ufficio Tecnico ha predisposto un nuovo capitolato d’oneri, limitato al mese di dicembre, finalizzato a introdurre correttivi rispetto alle modalità di svolgimento del servizio in oggetto sostenute negli anni scorsi.
Considerata la natura sperimentale del servizio, e tenuto conto della entità della spesa prevista, contenuta entro i limiti stabiliti dalla legge per l’affidamento diretto dei contratti pubblici, è stata contattata la ditta che aveva svolto il servizio l’anno precedente, al fine di concordare le nuove modalità di svolgimento del servizio e i relativi costi.
A seguito di diversi incontri, avuti con la ditta, è stato perfezionato il nuovo capitolato d’oneri, il cui testo definitivo è stato trasmesso alla ditta ditta in data 15.12.2010.
Acquisito il suo consenso , con determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 1314 del 16.12.2010 è stato formalmente approvato il capitolato d’oneri, e affidato il servizio alla ditta con la quale erano state condotte le trattative.
Nella mattinata del 17.12.2010, si è quindi provveduto:
a) con nota prot. n. 17317, a individuare, ai sensi dell’art. 5 della legge n. 214/1990 e dell’art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006, il dipendente al quale affidare l’incarico di “responsabile unico del procedimento” (r.u.p.) inerente l’esecuzione del contratto pubblico avente per oggetto il servizio sopra detto, informandolo dell’intervenuto affidamento del servizio alla ditta sopra richiamata, ed impartendo allo stesso le necessarie direttive per assicurare il regolare svolgimento del servizio;
b) con nota prot. n. 17318, a comunicare formalmente alla ditta l’avvenuto affidamento, e a trasmettere il capitolato d’oneri.
Considerato che le previsioni meteorologiche prevedevano precipitazioni nevose per lo stesso giorno del 17.12.2010, a partire dalle ore 12.00, i soggetti sopra detti sono stati allertati affinché si tenessero pronti per assicurare il servizio loro affidato.
Secondo quanto previsto dall’art. 8 del capitolato d’oneri, le prestazioni inerenti lo sgombero della neve delle aree di circolazione carrabili avrebbero dovuto iniziare quando la coltre di neve superava i cinque cm, e l’appaltatore avrebbe dovuto assicurare la copertura dei quattro percorsi individuati (Tremonti, Roccacerro, Poggetello; San Donato, Poggio Filippo, Gallo, Sorbo, Colle San Giacomo, Ippodromo; centro abitato di Tagliacozzo capoluogo, borgate e casali sparsi; Villa S. Sebastiano B.R., Villa San Sebastiano N.B., Sfratati, Via dell’Oriente), svolgendo, secondo il bisogno, almeno un turno antimeridiano e uno pomeridiano, in modo tale da garantire la percorribilità della viabilità principale (strade rosse) e l’agibilità dei siti strategici (contraddistinti in rosso), indicati nelle planimetrie depositate presso l’Ufficio Tecnico comunale, entro le ore 8.00 del mattino e, per quanto necessario, almeno sino alle ore 22,00, e dando priorità alla viabilità ad elevato grado di rischio (strade gialle) rispetto alla viabilità ordinaria (strade bianche), come indicate nelle medesime planimetrie sopra richiamate.
Per ragioni che sono in corso di accertamento, la ditta non ha avviato, nel pomeriggio del 17 dicembre, il servizio di sgombero neve previsto dal capitolato d’oneri, fatto salvo un unico (ma poi risultato  insufficiente) servizio svolto sui percorsi Tremonti, Roccacerro, Poggetello e San Donato, Poggio Filippo, Gallo, Sorbo, Colle San Giacomo.
Non avendo coperto i percorsi previsti, o avendoli coperti in maniera insufficiente, lungo le strade comunali si è accumulata una quantità di neve tale da ostacolare pesantemente le operazioni di sgombero che sono state eseguite nella mattinata del 18 dicembre. Anche i mezzi utilizzati, ad una prima analisi (per la quale, comunque, sono in corso più approfonditi accertamenti), sono risultati inadeguati rispetto alle effettive necessità del servizio.
Nella mattinata del 18 dicembre, tenuto conto della situazione di emergenza che si era creata, sono state impartite ulteriori direttive al r.u.p., al fine di limitare i disagi dovuti alle intense nevicate del giorno precedente a di prevenire ulteriori problemi conseguenti alle previste gelate notturne.
Per far fronte alla situazione di emergenza che si è creata, il Comune, nella stessa mattinata del 18 dicembre, ha attivato il proprio personale che, con due mezzi spazzaneve, è intervento per coprire le zone risultate a maggior rischio.  Tale intervento del personale comunale è proseguito anche nella mattina di domenica 19 dicembre.
Nella mattinata di domenica 19 dicembre, l’Amministrazione Comunale, preso atto di quanto accaduto nei due giorni precedenti, ha avviato una indagine amministrativa interna volta ad accertare le responsabilità dei gravi disservizi che si sono avuti, e ha altresì autorizzato, in via di somma urgenza, l’esecuzione di interventi straordinari di rimozione della neve dalle strade comunali, a partire dal pomeriggio della stessa domenica.