The news is by your side.

T – red, in tre mesi 10mila sanzioni. Per il sindaco Gabriele De Angelis è vera emergenza sicurezza stradale

Avezzano. “2381 è il numero dei verbali per i passaggi con il semaforo rosso dai primi di dicembre 2018 al 14 marzo 2019.

Un dato che conferma l’esistenza di una vera e propria emergenza di sicurezza stradale, ora sensibilmente ridotta”. Con queste parole il primo cittadino di Avezzano, Gabriele De Angelis, rompe il silenzio sul caso del T-red, il dispositivo installato sul semaforo di via XX Settembre che è stato spento nei giorni scorsi dopo un fiume di polemiche come raccontato da MarsicaLive.

“È in virtù di questo allarme sociale”, ha continuato il sindaco De Angelis, “dimostratosi più che fondato, che gli uffici preposti hanno provveduto all’installazione del dispositivo di rilevamento delle infrazioni. Mai avrei immaginato, tuttavia, un numero così elevato di sanzioni – circa 10mila complessive – che, pur registrando violazioni del codice della strada, si riferiscono anche a comportamenti meno pericolosi per l’incolumità dei cittadini, come quelli commessi da chi, con il rosso, ha superato la striscia orizzontale con oltre la metà dell’auto”.

Tante sono state le sanzioni emesse dalla polizia locale per le infrazioni registrate dal T – red come ricordato già da MarsicaLive.

“Per questo ho disposto la sospensione del T-Red, provvedimento che avrei assunto prima se fossi stato informato da chi di competenza con maggiore tempestività del volume delle sanzioni e soprattutto del tipo di infrazioni. La situazione esiste e sarà affrontata con serietà e senso di responsabilità. Non commento neanche i toni scomposti e gli argomenti strumentalmente usati dalla minoranza in conferenza stampa. Mi interessa fare chiarezza nei confronti dei cittadini e non alimentare polemiche sulla pelle degli stessi”.

Il Comune non vuole fare cassa con le multe del T – red

A chi afferma che il Comune volesse fare cassa con le multe, dovrei rispondere che gli avvocati-consiglieri comunali stanno cercando di accaparrarsi clienti per i ricorsi, ma non lo penso. Invito tutti, però, a non esasperare gli animi. Per prima cosa chiederò che venga verificato il sincronismo dei semafori e, più in generale, il funzionamento del sistema. Annullare tutte le sanzioni con un colpo di spugna non è possibile e non sarebbe giusto, ma una cosa è certa: ogni verbale sarà controllato, evitando al cittadino il disagio e i costi di affrontare ricorsi improbabili e al Comune di evitare contenziosi che si mostrassero giustificati”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto