News in tempo reale

Si chiude la scuola di formazione del Cd, soddisfazione per gli organizzatori

Avezzano. Si è chiusa oggi ad Avezzano la prima Scuola di formazione politica del Centro democratico che ha visto, per tre giorni, più di cento giovani provenienti da tutta Italia assistere a lezioni e confronti con i principali protagonisti del partito guidato da Bruno Tabacci. Da Barbara Contini al capogruppo alla Camera di CD Nello Formisano, dal Coordinatore nazionale Pino Bicchielli allo stesso leader Tabacci che è intervenuto ieri con un incontro, prima ad Avezzano col sindaco Di Pangrazio e poi a Pescasseroli nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo.

Nel suo intervento il leader CD ha ricordato l’importanza della Scuola di formazione: “Questi momenti hanno lo scopo di indirizzare i ragazzi verso un metodo, la politica non può essere una discussione da bar in cui vince chi grida più forte, serve capacità di dialogo, grande spirito di barbara-continicollaborazione ma soprattutto tanta competenza. In politica non ci si improvvisa, altrimenti si rischia facilmente di cadere nelle trappole del populismo e della demagogia, ma così non si risolvono i problemi”.

“Giorni belli di formazione politica e di crescita umana”, così ha concluso la responsabile nazionale Giovani del Centro Democratico Maria Francesca Amodeo. “Abbiamo scelto l’Abruzzo perché è una terra che nel recente passato ha sofferto molto e ancora soffre come L’Aquila e abbiamo pensato che questi posti bellissimi potessero rappresentare lo scenario e il contesto giusto per confrontarsi e riflettere sull’impegno politico presente e futuro”.