News in tempo reale

Presentata la lettera aperta del Comitato mobilità sostenibile al futuro sindaco di Avezzano

Avezzano. Si è svolta oggi la conferenza stampa del Comitato mobilità sostenibile marsicana, indetta per presentare il proprio documento programmatico sulla città di Avezzano. Nell’intervento introduttivo, Federica Ferrari ha dichiarato: “la nostra associazione è nata con la finalità di diffondere una mentalità nuova sul territorio, attraverso un’attività di sensibilizzazione delle amministrazioni locali e dei cittadini ad un maggior rispetto degli utenti deboli della strada. In questi anni abbiamo ottenuto importanti risultati come una maggior diffusione dell’uso della bicicletta in città e la strutturazione di un dibattito democratico sui temi della viabilità. Ad oggi, contiamo quasi 400 iscritti ed oltre 2000 simpatizzanti. Ora siamo pronti ad un confronto aperto con i cittadini e con chi si candida a rappresentarli nell’amministrazione comunale, a partire dalle idee contenute nel nostro documento”.  Dario Raglione, presidente dell’associazione, ha indicato i tre pilastri della proposta: La mobilità, l’urbanistica, l’edilizia pubblica e privata. “All’amministrazione comunale chiediamo: di rispettare l’organicità del piano generale del traffico, limitando al massimo l’istituto della deroga; di destinare il 20% del ricavato delle multe e tariffazioni alle politiche per la mobilità sostenibile, prevedendo anche  l’istituzione di un isola pedonale al centro di Avezzano, all’interno della quale prevedere, in via esclusiva,  la presenza dei dehors. La mobilità cittadina – continua Raglione – va regolata attraverso: l’ istituzione di parcheggi di scambio al di fuori del Quadrilatero, la razionalizzazione del sistema di trasporto pubblico, il completamento della ciclabile Nord con prosecuzione della stessa su via Allende e con il raccordo col sottopasso pedonale della stazione, la realizzazione della ciclabile su via Roma collegata con ciclabile nord, I’istituzione di zone 30 km/h davanti a tutti gli edifici pubblici, il ripristino degli attraversamenti  pedonali persi con l’istituzione del Quadrilatero e creazione di nuovi dossi. Inoltre ci opponiamo all’abbandono, degrado e svendita degli edifici pubblici”. In merito al dibattito di questi ultimi giorni, Federica Ferrari non ha risparmiato una sottolineatura all’intervento del Sen. Piccone, che ha dichiarato finito il tempo dei comitati. “Non credo che spetti al Sindaco di Celano indicare i  tempi e i modi  della democrazia cittadina di Avezzano”. Infine Isabella Milanese ha presentato le prossime iniziative del Comitato: nei prossimi giorni è prevista la distribuzione del documento programmatico tramite volantinaggio al mercato di Avezzano e lungo il percorso della pista ciclabile.