News in tempo reale

Orazio superstar, ecco il cane che suona il clacson in caso di… bisogni (il video)

Carsoli. “Orazio, chi era costui?” Forse ,era il famoso poeta romano vissuto ai tempi di Cesare? O forse era  Orazio Coclite, mitico eroe romano del VI sec. A.C. ? No, niente di tutto ciò. Orazio è invece, uno splendido esemplare di cane pastore maremmano abruzzese di tre anni  che, da un po’ di tempo a questa parte, è diventato la mascotte di Carsoli e dell’intera Piana del Cavaliere per le sue esibizioni divertenti e rocambolesche che stanno deliziando ORAZIO4 tutti noi, soprattutto i  bambini. Infatti, quando il proprietario di Orazio è in giro con lui in macchina a Carsoli o nel circondario per lavoro o per altri motivi, non lo può lasciare per tanto tempo da solo nell’autoveicolo appositamente parcheggiato perché, Orazio, sentendosi abbandonato o, a causa delle sue impellenti necessità fisiologiche,  comincia, con le zampe, a suonare incessantemente il clacson dell’automobile facendo fare un andirivieni continuo e faticoso al suo padrone che deve mollare tutto per correre da lui. ”Orazio, per me è come se fosse un figlio”, afferma il proprietario del cane ORAZIO2che vuole rimanere anonimo per tutelarlo, ”gli voglio un bene matto; quando la mattina mi alzo, lui mi aspetta vicino la camera perché deve fare colazione con me. La stessa cosa succede a pranzo e a cena. Deve mangiare insieme a me .Lo devo portare ogni volta con me, in macchina, perché non vuole mai separarsi da me e” prosegue il proprietario, ”quando sono costretto a lasciarlo nell’autoveicolo, dopo un po’ di tempo, lui mi chiama suonando il clacson e devo lasciar perdere tutto per andare a vedere cosa vuole. La gente che passa vicino alla mia macchina” ,conclude il proprietario di Orazio, ”sentendola suonare, pensa che ci sia un bambino dentro e quando scopre che invece c’è Orazio, rimane sbalordita e affascinata e subito si innamora del mio cane”. Orazio, il due agosto, parteciperà a una gara cinofila a Prata D’Ansidonia in provincia dell’Aquila e il 10 agosto ad una rassegna cinofila che si terrà al Flat Rider località Le Perecchia di Carsoli. Lo zio di Orazio, Drago, ha già vinto dei tornei; è campione nazionale di riproduzione ENCI (ente nazionale cinofilia italiana) e nel 2011 è stato campione sociale del circolo maremmano abruzzese. Nella marsica, ci sono due importantissimi allevamenti di questa magnifica razza. Uno è l’allevamento di Lucus Angitiae(Luco dei Marsi) di Agostino Di Cola l’altro, è “L’Antico Tratturo” ad Avezzano di Agostino Molinelli. I cani pastori maremmani-abruzzesi, sono ottimi cani da guardia ma anche docili e mansueti. La denominazione della razza, risale al 1958 quando L’ENCI ,incaricò il professore Solaro di redigere lo standard ancora oggi in vigore.   Da secoli chiamato semplicemente “ cane da pecora “ o “pastore abruzzese “ questo cane ,è il frutto di una selezione millenaria legata al vastissimo fenomeno della pastorizia transumante  che, in Italia, ha avuto ed ha il suo epicentro in Abruzzo e nelle altre zone attraversate dai Regi Tratturi dell’ex Regno di Napoli. Massimo Mazzetti