News in tempo reale

Mancati rimborsi emergenza neve, D’Amico: “non scaricare i costi sui Comuni”

Avezzano. I sindaci marsicani, coordinati dal Sindaco di Magliano dei Marsi, Gianfranco Iacoboni, sono stati accompagnati dal Vice Presidente del Consiglio Regionale Giovanni D’Amico e dal Consigliere Claudio Ruffini all’ incontro che si è svolto oggi all’Aquila con gli assessori Gianfranco Giuliante ed Angelo di Paolo, per sollecitare con forza provvedimenti adeguati in relazione al rimborso degli oneri sostenuti in occasione delle grandi nevicate nel corso dell’anno 2012.
I sindaci presenti hanno manifestato il loro grande disagio per essere sottoposti a gravi responsabilità. La Regione ed il Prefetto hanno al tempo sollecitato gli interventi urgenti scaricando però gli oneri sui bilanci dei Comuni che , ora, sono in grandissima difficoltà.Pd, gli esponenti del partito democratico incontrano epifani e i lavoratori dlla Micron D'Amico
I consiglieri D’Amico e Ruffini hanno chiesto un’ assoluta priorità nella individuazione di risorse di bilancio per compensare i Comuni degli oneri finanziari.
Gli assessori Giuliante e Di Paolo hanno aderito alla proposta di individuare il rimborso come priorità assoluta anche per il Governo regionale per il ristoro degli interi importi delle spese sostenute dai Comuni per far fronte all’emergenza.
“E’ inaccettabile – hanno dichiarato i consiglieri D’Amico e Ruffini, promotori dell’incontro – che la Giunta regionale abbia fatto finta fino ad oggi di non accorgersi dei danni prodotti ai Comuni. Mancando il rimborso delle spese sostenute per far fronte ai danni subiti i Sindaci ,per dare copertura finanziaria, dovranno sottrarre risorse ad altri servizi essenziali.
Abbiamo inoltre ottenuto l’istituzione urgente di una commissione con il Servizio e l’Assessore al Bilancio, per reperire le risorse entro il mese di marzo, prima dell’approvazione dei bilanci consuntivi dei Comuni. Insisteremo con grande determinazione affinchè il problema trovi una giusta soluzione! “
La Commissione è stata convocata seduta stante è per il 6 marzo pv.