News in tempo reale

Maltempo, tralicci delle ferrovie caduti vicino alle case e Comuni senza energia da 15 ore

Linee elettriche in tilt per il maltempo con paesi isolati e senza energia elettrica anche per 13 ore. E’ il caso di Canistro superiore dove alcuni alberi sono caduti sulla linea aerea provocando un blackout generale. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Enel che hanno messo in funzione anche un gruppo elettrogeno per tamponare la situazione. Interruzione dell’energia elettrica anche a Tagliacozzo e a Sante Marie dove intorno alle 4, sempre a causa di alberi caduti sui cavi, si sono verificati disagi. Il servizio è tornato in funzione, anche se a singhiozzo, in breve tempo. Non sono stati altrettanto fortunati gli abitanti della parte alta della città e quelli di Villa San Sebastiano che rischiano di passare una notte senza corrente. Si sta già pensando al trasferimento di bambini e anziani. Nella frazione Sfratati e in località Oriente la corrente è mancata dalla notte fino alle 17. Un vero disagio per i residenti messi a dura prova dal freddo, soprattutto quelli che hanno la necessità di energia elettrica per il funzionamento dell’impianto di riscaldamento.

Grave la situazione a Tagliacozzo a causa della caduta di tralicci dal 60 kV (kilo volts) delle ferrovie vicino alle abitazioni. Una linea disattivata e senza cavi in alcuni tratti è piombata sopra i tralicci della linea parallela. Entrambe le linee ora sono disattivate. Alcuni tralicci sono caduti, spezzati letteralmente in due, a pochi metri dalle abitazioni. Ci si chiede come mai la linea non sia stata ancora dismessa.

Grande lavoro, però nei giorni scorsi, anche per i tecnici di Terna Rete Italia. Una squadra di una decina tecnici ha lavorato ininterrottamente per due giorni, anche durante le ore notturne e in condizioni atmosferiche difficili, per garantire la sicurezza del sistema elettrico tra il Lazio e l’Abruzzo, messo a dura prova dal maltempo. La linea elettrica 150 kV (kilo volts) Morino-Guarcino è andata fuori servizio. L’ispezione è stata effettuata lunedì mattina approfittando di un breve lasso di tempo in cui le condizioni atmosferiche erano favorevoli. A quel punto, dopo poche ore, la linea è stata rimessa in funzione.