News in tempo reale

Lo strano caso della Fiera di Avezzano, 4 domande (senza risposta) agli organizzatori

Avezzano. L’anno scorso, come in molti ricorderanno, fummo contattati dagli organizzatori della fiera per un servizio informatico, multimediale e di comunicazione da svolgere come mediapartner dell’evento e ci fu garantito uno spazio espositivo in esclusiva e la possibilità di promuovere i nostri marchi tra cui ovviamente MarsicaLive, il primo quotidiano online della Marsica. Nel giorno di pochi giorni ci furono delle ingerenze nei confronti degli organizzatori da parte di alcuni partner dell’evento e da parte degli amministratori affinché venisse inserita un’altra testata all’interno della fiera, rompendo di conseguenza l’accordo di esclusiva con noi. fiera campionaria di Avezzano (5)Insomma, davamo fastidio a qualcuno. La cosa venne giustificata affermando che non poteva esserci una esclusiva di mediapartner. Preferimmo tirarci indietro e rinunciare a ogni accordo, senza percepire nulla per il lavoro svolto.
Quest’anno è apparsa sui manifesti della fiera la scirtta per una collaborazione con un “media partner” in esclusiva che, guardacaso, è la stessa testata che fu inserita lo scorso anno al posto nostro dopo l’intervento del Comune perché non poteva esserci l’esclusiva.
Pur essendo vero che le nostre testate, e in particolare MarsicaLive, non hanno bisogno né di “aiutini”, né di raccomandazioni, anche alla luce degli oltre 50mila visitatori giornalieri costantemente in crescita, ci siamo incuriositi e abbiamo chiesto spiegazioni al sindaco Gianni Di Pangrazio, al direttore della Confesercenti, Carlo Rossi, e al responsabile della società organizzatrice Massimo De Luca. Abbiamo ricevuto solo argomentazioni scombinate, qualche alzata di spalla e il classico scaricabarile.

Così, tanto per fare chiarezza, abbiamo pensato di porre quattro domande al sindaco Di Pangrazio, a Rossi, a De Luca, al presidente della Camera di Commercio, Lorenzo Santilli, a quello della Provincia, Antonio Del Corvo, all’assessore alle attività produttive, Gabriele De Angelis, al presidente della Confesercenti Domenico Venditti, della Confartigianato Lorenzo Angelone e della Confcommercio Roberto Donatelli.

– Perché lo scorso anno la presenza di MarsicaLive tra gli stand, con un proprio stand in esclusiva, fu ritenuta inopportuna tanto da costringerci ad andare via per accogliere un’altra testata?

– Come mai lo scorso anno non poteva esserci un mediapartner in esclusiva e quest’anno sì?

– Nel 2013 chi fu a chiedere agli organizzatori, in prima persona, di annullare l’esclusiva di MarsicaLive e di inserire l’altra testata (la stessa che oggi è mediapartner in esclusiva)?

– Come mai questa stessa persona stavolta non si è posta lo stesso problema che si pose nel 2013?

Pietro Guida