News in tempo reale

L’avezzanese Giulia Lorenzo tra le autrice della prima serata di miss Italia

Avezzano. Ha portato una ventata di novità in prima serata trasformando il celebre concorso di bellezza in un vero e proprio show. Patrizia Mirigliani ha scommesso su di lei e, numeri alla mano, l’avezzanese Giulia Lorenzo non l’ha delusa. È stata lei, insieme a due colleghe, a scrivere i testi della serata conclusiva di miss Italia 2013. Il concorso che incorona la ragazza più bella dello Stivale quest’anno ha lasciato la Rai e la vecchia impostazione puntando su La7 e su un’impostazione totalmente nuova contestata dalla critica. Giulia, 27 anni, avezzanese laureata in lettere con un master in scrittura televisiva, è stata una delle autrici della serata conclusiva del concorso. Sul carrozzone guidato dalla Mirigliani c’è arrivata per caso e ha dato il suo frizzante contributo. “Sto scrivendo un libro per un capostruttura Rai che ha preso a cuore la causa di miss Italia”, ha raccontato Giulia, Giulia Lorenzo“Patrizia si è subito fidata di me e mi ha lanciato in questa sfida. È stato un battesimo di fuoco. Si è creato all’ultimo minuto un gruppo di lavoro tutto al femminile che con poche risorse è riuscito a realizzare una grande serata. Abbiamo unito teatro e casting televisivi, scrittura e cinema percorrendo la strada del cambiamento”. La miss Italia come era concepita negli anni passati, con diverse serate di diretta tv, sfilate e quant’alto, ha lasciato il posto a un vero e proprio talk show della bellezza. “Le critiche ci sono state, come è normale che sia, ma noi abbiamo avviato un restyling vero e proprio che ha rotto con il passato”, ha continuato la giovane avezzanese, “anche la bellezza è un talento e come tale deve essere valorizzate. Il palinsesto che abbiamo portato in tv ha permesso di valorizzare le ragazze che non sono solo belle, ma anche pensanti e parlanti. Per essere miss Italia oggi devi essere qualcosa di più”.