News in tempo reale

La Pro Loco di Avezzano celebra il centenario del terremoto del 13 gennaio 1915

Papa Francesco con i marsicaniAvezzano. “Per non dimenticare… cento anni dopo il disastroso terremoto del 13 gennaio 1915”, è questo l’obiettivo che l’associazione Pro Loco di Avezzano intende perseguire attraverso il suo ricco programma di iniziative dedicate al centenario del tragico evento, che tanto dolore ha prodotto negli abitanti di Avezzano e della Marsica intera. E’ stato presentato, ieri mattina, nella sala consiliare del municipio di Avezzano, il calendario delle manifestazioni che la Pro Loco avezzanese dedicherà al ricordo del sisma di cento anni fa, alla presenza del sindaco del Comune di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, del presidente della Pro Loco di Avezzano, Federico Tudico, del consigliere della Pro Loco, Carlo Genovesi e del direttivo dell’associazione stessa. “Voglio anzitutto ringraziare gli associati della Pro Loco per il contributo quotidiano che, senza alcun scopo di lucro, danno a una causa Pro loco Avezzano Pro loco Avezzanocosì importante, ricordando che tale associazionismo può solo migliorare la nostra città”, ha dichiarato in apertura della presentazione il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio. “Il direttivo della nostra associazione è costituito da validi professionisti, ci serviremo della loro professionalità per organizzare gli eventi, le iniziative e le manifestazioni dalla rilevanza sociale per la nostra amata città di Avezzano”, ha affermato il presidente della Pro Loco di Avezzano, Federico Tudico, “il tutto senza scopo di lucro. Sebbene ci siamo costituiti da meno di un anno (il 28 febbraio 2014, ndr), la nostra associazione conta un numero elevato di iscritti, circa 1.500 tesserati”, ha concluso il presidente Tudico. “Saranno oltre trenta le manifestazioni, dal 31 ottobre 2014 al 9 gennaio 2016 – ha spiegato il consigliere della Pro Loco, Carlo Genovesi -. Abbiamo voluto organizzare questi eventi per ricordare la forza e la ferrea volontà, dimostrata dai laboriosi sopravvissuti al terribile sisma del 1915, nel ricostruire faticosamente e ricreare una forte identità che ha poi permesso a noi tutti, figli e nipoti, di avere un futuro migliore. Le iniziative di vario genere – ha continuato Carlo Genovesi – si svolgeranno in diverse zone della città di Avezzano e nelle sue frazioni, perché è nostra volontà di cercare la partecipazione di tutti, perché la Pro Loco rappresenta la gente, anzi la Pro Loco è la gente. Per questo motivo saremo presenti oltre che nella città di Avezzano, anche a Paterno, ad Antrosano, a Cese e a Castelnuovo, coinvolgendo le varie associazioni del luogo”, ha terminato il suo intervento il consigliere Genovesi, in chiusura della presentazione. Antonio Salvi