News in tempo reale

La Marsica si sveglia sotto la neve, non mancano disagi alla viabilità. Disposta chiusura scuole

Avezzano. La Marsica si è svegliata sotto una coltre di neve che ha causato problemi e rallentamenti alla circolazione provocando la sospensione delle lezioni nei principali comuni. La zona più colpita è stata la zona occidentale con ghiaccio e le principali arterie stradali invase dalla neve. Sulla Tiburtina, nonostante l’impiego dei mezzi spazzaneve, il traffico ha subito dei rallentamenti intorno alle 7 del mattino. Chiusa a metà mattinata per più di un’ora  la superstrada del Liri a causa della neve e della scarsa visibilità. Ad Avezzano anche le strade interne sono state interessate dalla nevicata mattutina. Le scuole questa mattina erano semivuote e i primi cittadini della Marsica hanno deciso di procedere con la sospensione delle lezioni. Il provvedimento è stato adottato ad Avezzano con un’ordinanza del sindaco Antonio Floris per la giornata di oggi e di domani. Ordinanza predisposta anche a Celano dove il sindaco senatore Filippo Piccone ha sospeso la normale attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado nel territorio comunale. Il provvedimento è stato adottato a causa del fondo viabile delle strade impraticabile e che ha pregiudicato il normale transito veicolare e pedonale. Provvedimento disposto anche a Tagliacozzo per la giornata di oggi per evitare possibili rischi derivanti dal raggiungimento degli alunni nelle rispettive sedi scolastiche. Neve alta anche nella principale località sciistica marsicana. Emanata anche da parte del sindaco di Capistrello, Antonino Lusi, l’ordinanza di chiusura delle scuole materne, elementari e medie per i giorni di oggi e di domani. Viste le abbondanti nevicate il primo cittadino ha ritenuto opportuno emanare la misura per evitare disagi alle famiglie degli studenti, al personale scolastico e alla viabilità generale del paese. A tal proposito, sin dalle prime ore di questa mattina, il piano neve organizzato dall’Amministrazione comunale è stato attivato. Gli operai comunali e i due mezzi spazzaneve sono stati in funzione dalle ore sei per tenere pulite le strade principali del capoluogo e delle frazioni, anche attraverso l’ausilio di alcune ditte private. A Ovindoli, lungo la strada che porta agli impianti di sci, nelle prime ore del mattino si camminava a difficoltà a causa della nevicata in corso.