News in tempo reale

La Forestale scopre discariche abusive in tutta la Marsica

Avezzano. Gli agenti del Corpo forestale delle stazioni ricadenti nel distretto di Avezzano, hanno concluso una vasta operazione in Marsica per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in terreni privati e pubblici. A Luco dei Marsi sono state controllate 8 aziende, risultate in regola, mentre e’ stato denunciato P.A. 54enne del posto, che aveva adibito il proprio terreno a discarica abusiva. Qui i forestali hanno rinvenuto pneumatici, materiale di risulta di demolizioni, vecchi frigoriferi, materiale plastico e resti della lavorazione di marmo. L’area e’ stata sottoposta a sequestro, cosi’ come un’altra in localita’ Borgo Incile, nei pressi della Strada 46 del Fucino, dove sono stati abbandonati rifiuti pericolosi con denuncia a carico di ignoti. A San Giovanni Vecchio, nel comune di San Vincenzo Valle Roveto e’ stata sequestrata un’area di 300 metri quadrati di proprieta’ pubblica, sulla quale sono stati rinvenuti rifiuti destinati alla raccolta differenziata “con deposito – spiega il Cfs – imputabile agli abitanti del luogo poiche’ la zona e’ di difficile accesso per chi non e’ del posto”. A Capistrello gli agenti della forestale delle stazioni di Balsorano e Celano hanno elevato 12mila euro di sanzioni a carico di 12 titolari di abbandono dei rifiuti, mentre anche a Tagliacozzo sono stati rilevati 4 siti con rifiuti di varia natura, per i quali sono in corso accertamenti tesi a risalire alla responsabilita’ degli autori dell’abbandono. A Corcumello una persona e’ stata denunciata per una costruzione abusiva, mentre un’altra e’ stata sanzionata per assenza della prevista concimaia negli allevamenti zootecnici. Per i controlli e’ stato impiegato un elicottero della base COA di Pescara, grazie al quale e’ stata condotta una ricognizione dall’alto necessaria a rilevare la situazione esistente nell’area al confine tra i comuni di Aielli e Celano. I rilievi aerei sono al vaglio degli investigatori per riscontrare l’effettiva situazione urbanistico-edilizia in collaborazione con le due amministrazioni comunali interessate. “Ultima attivita’ ma non secondaria – spiega il vice questore del Cfs Luciano Sammarone – e’ quella relativa al controllo negli allevamenti, soprattutto di equini allo stato brado, sia per controllare la consistenza numerica degli stessi rispetto a quanto registrato presso l’associazione provinciale allevatori, che per la corretta applicazione della profilassi di anemia infettiva equina. I controlli in tal senso saranno intensificati nei prossimi giorni e condotti congiuntamente al servizio veterinario della Asl, soprattutto nel comune di Tagliacozzo, dove gli uomini della forestale – conclude il dirigente del Cfs – da lunedi’ prossimo svolgeranno una serie di attivita’ presso aziende e insediamenti artigianali”