News in tempo reale

Insolito intervento chirurgico all’ospedale di Avezzano con due equipe al lavoro

Avezzano. Un insolito intervento chirurgico è stato portato a termine dall’equipe del dottor  Oraldo Ricci (Ortopedia) e da quella di Giovanni De Blasis (Chirurgia vascolare) dell’ospedale di Avezzano. E’ stata asportata una massa tumorale al femore del peso di 38 chilogrammi, a una giovane marocchina. L’operazione e’ stata eseguita il 29 marzo scorso dalle equipe dei reparti di Ortopedia – Traumatologia e Chirurgia vascolare, dirette, rispettivamente, dai dottori Oraldo Ricci e Giovanni De Blasis. La degente, Hasna Elatifi, 30 anni, nata in Marocco, e’ da poco in Italia. Nei mesi scorsi, a causa del tumore al femore che cresceva a vista d’occhio, la giovane si era rivolta a medici del suo Paese e poi ad altre strutture sanitarie ma le era stato detto che sarebbe stata necessaria l’amputazione dell’arto inferiore sinistro. Dopo l’operazione all’ospedale di Avezzano la marocchina sta bene e, a distanza di poco piu’ di 20 giorni, ha ripreso a camminare. L’eccezionale intervento e’ il frutto di un’azione sinergica tra Ortopedia e di Chirurgia vascolare, i cui medici hanno dovuto ‘staccare’, prima di procedere all’intervento chirurgico, le connessioni vascolari dalla parte malata. Un passaggio molto complesso, possibile grazie alla notevole professionalita’ dei medici. La paziente e’ stata portata in sala operatoria attorno alle 15 e solo alle 2 (quindi, di notte) i chirurghi, Ricci e De Blasis, hanno potuto terminare l’intervento. Alla giovane maghrebina e’ stato impiantato il femore di un’altra persona, giunto da un altro centro italiano, e disponibile attraverso la banca dei tessuti. “La paziente”, ha affermato il dottor Ricci, “dopo 20 giorni a camminare.