News in tempo reale

In cerca del tesoro con il metal detector trovano la Forestale, due marsicani nei guai

Avezzano. Volevano forse trovare un prezioso tesoro vicino al castello, ma alla fine sono stati fermati dalla forestale e denunciati per ricerca di reperti finalizzata a ritrovamenti di valore storico e artistico senza autorizzazione. Due moderni tombaroli marsicani in trasferta, insieme a un locale con dei precedenti proprio in tale ambito, si sono fatti trovare con le mani nel sacco dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato. Si tratta di un 46enne e un 50enne, di Avezzano il primo e di Tagliacozzo il secondo. forestale metal detectorAd insospettire gli agenti della Forestale di Borgorose è stata la presenza di due autoveicoli in prossimità dei ruderi del castello medioevale Avevano avviato delle ricerche in località Castello di Collefegato a Borgorose, vicino al castello. Dotati di Metal detector e piccozze stavano scavando intorno alla struttura quando, dopo una segnalazione, si sono visiti presentare gli uomini della forestale. Sono stati bloccati e trovati con l’attrezzatura in pugno. Nella zona ci sono numerosi reperti anche perché il castello fu scenario nelle lotte tra i Pretatti e i Camponeschi nel dodicesimo secolo. I due marsicani sono stati denunciati e sul caso è stata aperta un’inchiesta della Procura di Rieti. Sono difesi dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.