News in tempo reale

Il sindaco Piccone incontra i cittadini per parlare insieme della ristrutturazione postsisma

Celano. La costituzione di una struttura straordinaria ma snella, efficace ed in grado di supportare dal punto di vista legale e burocratico gli interventi di ristrutturazione legati al post sisma. E’ stato questo il leit motiv della riunione, con una buona affluenza di  pubblico, sul tema degli aggregati svoltasi l’altra sera nella Sala Consiliare del Municipio. All’assemblea  hanno  partecipato il Sindaco senatore Filippo Piccone, il Vicesindaco Vittoriano Frigioni,  gli assessori comunali Ermanno Bonaldi, Cesidio Piperni, il Presidente del Consiglio Angela Taccone, i Consiglieri comunali Ezio Ciciotti, Carmine Torrelli e il dirigente dell’Area tecnica ing. Federico D’Aulerio. Il Sindaco Piccone ha illustrato all’assemblea le strade percorribili per un iter veloce e funzionale delle pratiche i considerazione del fatto che Celano non tra i Comuni inseriti nel cosiddetto “cratere”. L’ing. D’Aulerio si è soffermato ampiamente sugli aspetti tecnici spiegando come la normativa sia in continua evoluzione. Ma procediamo con ordine. Il Sindaco Piccone ha sottolineato come, “proprio in virtù del fatto che non siamo inseriti nel cratere abbiamo il vantaggio di scegliere tra due possibili di affrontare il complesso problema degli aggregati: la prima è quella di entrare a far parte delle aree omogenee che prevedono un unico ufficio per la valutazione dei progetti, la seconda è quella di costituire una struttura autonoma comunale. Una struttura interna agile con la possibilità di gestire direttamente i lavori di riqualificazione dei vari aggregati. Si è aperto un proficuo e partecipato dibattito tra i partecipanti ed alla fine è sembrata prevalere la linea di procedere alla costituzione di un “ufficio sisma” all’interno del Comune. Come ribadito in vari interventi la struttura straordinaria dovrà fa fronte ad interventi altrettanto straordinari e per dare il via immediato alla fase di composizione già dalla prossima settimana verranno convocate riunioni ristrette con i tecnici e con i presidenti dei Consorzi degli aggregati. Il Sindaco Piccone in conclusione della importante riunione ha tenuto a ribadire che le prossime riunioni verranno convocate per stilare una prima bozza di convenzione, da sottoporre poi all’attenzione generale. Lo schema dovrà prendere in esame l’articolazione normativa e tecnica della struttura di supporto, l’individuazione di possibili economie per finanziare l’iniziativa, decidere lo schema operativo e le opere di accompagnamento e di riqualificazione che saranno concordate con i cittadini.