News in tempo reale

Il professor Tronti al palazzo Ducale: “la chiave di ogni porta è la cultura”

Tagliacozzo. Dopo le varie mostre fotografiche che si sono susseguite quest’estate, l’atrio del Palazzo Ducale ha lasciato aperte le sue porte ed ha ospitato ieri pomeriggio Mario Tronti, senatore del Partito Democratico e Presidente del Centro per la Riforma dello Stato. Atrio colmo di persone pronte a seguire la Lectio Magistralis del Professore emerito dell’università di Siena, che ha concluso il ciclo di lezioni della Scuola di Formazione Politica che si è svolto per tutta la settimana tenendo impegnati numerosi giovani, organizzato dell’Associazione Culturale “Politica e destino”.
Dopo una breve introduzione da parte del Sindaco che ha incitato i giovani a susseguire l’organizzazione di corsi di questo genere, il professore ha eseguito una dettagliata analisi di concetto della politica attuale, o meglio della crisi della politica di oggi: una crisi dettata dalla dissoluzione dello Stato dovuta alla subordinazione del potere politico nei confronti del potere economico ed alla crisi dei partiti, non più attori, ma vittime dei processi. Dissoluzione che porta ad una centralità del mercato e dell’individuo richiamando il pieno periodo ottocentesco.
La perdita d’identità delle ideologie politiche, la necessità e l’importanza delle istituzioni, la dittatura dell’opinione, la fragilità del singolo al comando sono state le osservazioni effettuate dal prof. Tronti per delineare il modello della realtà politica attuale. In conclusione:
“La formazione politica è un processo di alta formazione che deve essere svolto quotidianamente da ciascun individuo in modo globale. Non può fermarsi alle singole lezioni tenute dagli insegnanti. Ognuno deve impegnarsi a ricercarla, osservarla, coltivarla. La chiave della crisi di oggi è la cultura. Chi vuol fare politica deve armarsi di essa e portarla nell’agire di tutti i giorni”.
In seguito, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione a tutti i partecipanti del corso. Un progetto decisamente positivo che ha suscitato molto interesse e che visto crescere la sensibilità, specie dei giovani, nei confronti del processo politico attuale. È necessaria la ripetizione di corsi simili anche durante l’inverno, per avvicinare il più possibile i civili alle osservazione dei problemi della società di oggi. Riprendendo il discorso finale del professore, è essenziale la coltivazione di solide basi di cultura, la chiave per uscire da ogni forma di crisi. Raffaele Castiglione Morelli