News in tempo reale

Gli amministratori di Pescina si riducono le indennità per “dare il buon esempio”

Pescina. In questo momento di profonda depressione economica, in cui a
tutte le famiglie viene chiesto di risanare l’elevato debito pubblico della
Nazione, generato da anni di cattiva gestione della cosa pubblica da parte
delle classi dirigenti, in cui anche ai ceti meno abbienti viene richiesto di
affrontare sacrifici importanti e sofferti, con senso di grande responsabilità
e correttezza l’Amministrazione Comunale di Pescina ha ritenuto
opportuno operare un taglio sui cd. “costi della politica”.
Infatti, con deliberazione numero 78, del 09/06/2011, la prima
presieduta dal Sindaco, Avv. Maurizio Di Nicola, la Giunta Comunale ha
deciso di confermare la decurtazione, prevista per legge, del 10% delle
indennità di funzione degli Amministratori e di operare un’ulteriore
riduzione del 30% delle stesse, per condividere con tutta la cittadinanza
questo periodo di ristrettezza economica.
L’Amministrazione Comunale, partendo dalla riduzione delle
indennità di funzione, ha dimostrato la voglia di affrontare e realizzare
delle scelte che in politica tanti promettono e che pochi hanno la forza di
attuare concretamente.
Inoltre, questo gesto teso a dare il buon esempio nell’amministrare
la “Res Publica”, vuole essere un’occasione per cercare di colmare quel
vuoto tra cittadini e istituzioni e per ricucire lo strappo tra giovani e
politica; non solo, proprio per cercare di riavvicinare la cittadinanza alla
vita politico-amministrativa, questa Amministrazione, oltre ai metodi
convenzionali di comunicazione, ha creato nel maggio 2011, mese
dell’insediamento, una pagina pubblica sul social network “Facebook”,
nella quale tutta la popolazione attraverso pubblicazioni di comunicati,
notizie, aggiornamenti può attingere informazioni e può confrontarsi e
discutere direttamente con gli amministratori e, come già successo,
proporre nuove idee per lo sviluppo della nostra Città.
Insomma, un nuovo metodo di fare politica, per il rilancio del
nostro territorio.