News in tempo reale

Dopo il 36enne ferito dal lupo, c’è un altro caso, ma era solo una burla: scoperta e segnalata

San Benedetto. Dopo i numerosi avvistamenti di un lupo, anche fotografato (vedi foto articolo precedente) nella zona alla periferia di San Benedetto, e dopo il ferimento di una persona, azzannata a un distributore e medicata con cinque punti di sutura al pronto soccorso, qualche burlone ha tentato di creare ulteriore allarmismo in paese con uno scherzo di cattivo gusto. Falso ferimento di Lupo, ingannoHa infatti finto di essere stato anche lui azzannato due giorni dopo postando su Facebook nella sua bacheca una foto del diplomatico francese Thomas Viot sbranato da uno squalo mentre surfava al largo di PortMoresby, la capitale di Papua Nuova Guinea. In molti ci sono cascati, nonostante l’evidente forma dei denti chiaramente appartenenti a un esemplare più grande e diverso dal lupo. Ora c’è già chi si dice pronto a denunciare il burlone per procurato allarme, ma lo scherzo è durato poco. Infatti Giammarco De Vincentiis, sul gruppo Facebook del paese, ha pubblicato subito il vero riferimento alla foto sottolineando la gravità del gesto che rimane soltanto uno scherzo mal riuscito e di cattivo gusto.