News in tempo reale

Convegno Cri sulle droghe: il capitano Lorenzo: pensiamo alle conseguenze e non allo sfizio

Carsoli. convegno cri giovani 4 Si è svolto nella mattinata odierna presso l’aula magna dell’Istituto Comprensivo Statale  il convegno sul tema: “Non polverizziamoci la vita”, organizzato dal comitato locale della Croce Rossa di Carsoli settore Giovani in collaborazione con il medesimo Istituto Scolastico. L’argomento è stato trattato in maniera molto interessante catturando l’attenzione delle  classi del plesso scolastico. Qualificato il tavolo dei relatori; dal Capitano Nicola Davide Lorenzo, comandante della Guardia di Finanza di Avezzano, il magistrato della Corte di Appello  dell’Aquila dr. Marco Flamini, il Sindaco di Carsoli dott. Domenico D’Antonio, il vice Sindaco e assessore alle politiche sociali dott.ssa Federica Arcangeli, lo stesso Presidente del Comitato locale  Croce Rossa di Carsoli dott. Roberto Di Natale ed ovviamente la dirigente scolastica dr.ssa Licia Ippoliti.

Ad aprire i lavori è stato lo stesso presidente Cri , che subito si è addentrato nelle tematiche spiegando ai tanti ragazzi le modalità organizzative per aree di Croce Rossa. Il Sindaco Dott. D’Antonio ha spiegato che queste iniziative servono  a far riflettere ed in proposito ha affermato: “stiamo seguendo una linea che abbiamo voluto tracciare proprio con l’emanazione dell’ordinanza per la somministrazione degli alcolici negli esercizi pubblici, al di la’ degli orari a noi interessava sollevare la problematica, abbiamo voluto accendere una luce che tutti stiamo seguendo”.  Sono poi susseguiti inteventi di Federica Arcangeli, Marco Flamini che ha spiegato ai ragazzi l’attività di magistratura sul tema di spaccio e detenzione di stupefacenti, con riferimenti alle intercettazioni telefoniche. “I ragazzi che sono coinvolti in questo ambito – ha spiegato il dr. Flamini – parlano tra di loro esclusivamente sull’unico argomento di loro interesse che è purtroppo la droga,  che li rende di conseguenza schiavi di questo sistema”.  Ma un particolare spaccato operativo è stato poi fornito direttamente dal Comandante della Gdf di Avezzano dr. Nicola Lorenzo che ha illustrato alcuni video delle attività della Guardia di Finanza, fornendo agli studenti anche un quadro sui risultati ottenuti dalla attività di Gdf nel 2012.

“I meccanismi legati allo spaccio e detenzione degli stupefacenti  – ha spiegato il dr. Lorenzo – assumono una certa rilevanza sotto il profilo economico in quanto le organizzazioni acquisiscono patrimoni per autofinanziare direttamente le attività che poi sfociano anche in riciclaggio ed altri reati collegati. La nostra attività  non è solo finalizzata agli arresti ma anche e soprattutto per scoprire le tutte le dinamiche che sono legate a questo contesto. Una particolare riflessione è stata poi indirizzata ai molteplici rischi ed implicazioni che possano comportare determinati reati. “Un chiaro esempio – ha spiegato il dr. Lorenzo – è la segnalazione al Prefetto che comporta la perdita delle qualità morali di una persona, e che in conseguenza di cio’ non si può partecipare piu’ a concorsi pubblici dunque non dobbiamo pensare allo sfizio, ma soprattutto alle conseguenze che determinati gesti comportano”.

Il cap.Lorenzo ha poi spiegato i diversi livelli di intervento iniziando dai Nuclei Mobili, i Gruppi Operativi antidroga, le componenti aereonavali e le unità cinofile. A tal proposito i lavori sono poi proseguiti con una interessante dimostrazione pratica ai ragazzi sulla attività di controllo di questi reparti. A conclusione il dirigente scolastico dr.ssa Licia Ippoliti ha ringraziato i presenti, sperando che queste iniziative possano rendere tutti i ragazzi maggiormente consapevoli e riflettere bene su scelte e comportamenti. Daniele Imperiale