News in tempo reale

Condannato a un anno e 4 mesi di carcere per due bottiglie di liquore rubate al supermarket

E’ stato condannato alla pena di un anno e 4 mesi di carcere per due bottiglie di liquore rubate al supermarket. La condanna è stata inflitta dal tribunale di Avezzano a un marocchino di 35 anni, E.Z.H., arrestato il 31 gennaio all’uscita di un negozio dai carabinieri.Con il rito direttissimo convertito in patteggiamento, il cittadino straniero è riuscito, tramite il suo legale Antonio Pascale, a ottenere una riduzione della condanna, altrimenti avrebbe dovuto addirittura scontare una pena più alta. Nell’episodio incriminato, il marocchino aveva portato via le bottiglie del valore di 15 euro ed era uscito senza pagare. Fermato dal personale del supermercato è riuscito però a divincolarsi e a fuggire, per essere però arrestato pochi minuti dopo  nella zona della stazione ferroviaria dai militari dell’Arma. Per lui era scattata così l’accusa di rapina impropria. Il marocchino, dopo aver prelevato le bottiglie di liquore dagli scaffali, le aveva occultate sulla persona e, conseguentemente, non aveva provveduto al pagamento. Per tali motivi, superate le casse, veniva bloccato ma si divincolava fuggendo in direzione della vicina stazione ferroviaria. I responsabili dell’esercizio commerciale attivavano, immediatamente, il Centrale Operativa che inviava sul posto un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile che si trovava in zona proprio nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dei reati predatori. Gli operanti, dopo aver raccolto la descrizione dell’uomo e aver acquisito notizie circa la via di fuga, si ponevano all’inseguimento dell’uomo che veniva raggiunto e bloccato avendo il possesso, ancora di una delle bottiglie.