News in tempo reale

Cipollone “serve una città a misura dei diversamente abili”

Avezzano. Città a misura dei diversamente abili: “Spesso la vita di tutti i giorni tende a farci essere distratti nei confronti dei suoni, dei sapori e degli odori che la natura ci mette a disposizione- dichiara il candidato Italo Cipollone, dopo aver toccato con mano le difficoltà che incontrano i portatori di handicap  – l’esperienza con l’associazione ciechi ed ipovedenti, mi ha dato l’opportunità di capire come la società ci rende distratti tralasciando il vero valore della vita, valorizzato, invece, dai cittadini diversamente abili”. Due giorni davvero intensi,  quelli del candidato di centrodestra Italo Cipollone , vissuti  alla scoperta del mondo degli ipovedenti e dei sordo- muti. Il primo giorno, infatti , l’aspirante primo cittadino  ha avuto un incontro coni rappresentanti dell’associazione sordo-muti della Marsica ,e poi si è lasciato coinvolgere dall’interessante “percorso sensoriale” promosso dall’unione ciechi ed ipovedenti. “ Il lavoro mi ha più volte permesso di essere vicino a queste categorie di persone ed aiutarle, ma quello di cui mi sono reso conto dopo l’esperienza vissuta, è quanto la medicina sia insufficiente  senza una rete associativa che con la sua vicinanza aiuti e tuteli questi cittadini. Il mio obiettivo – conclude Cipollone– proprio perché comprendo la grande importanza che hanno queste realtà associative all’interno della società, è quello di istituire un albo che le comprenda tutte”. Cipollone, quindi, “sogna” una città a misura dei diversamente abili.