News in tempo reale

Cinipide galligeno, D’Amico chiede a Febbo di intervenire a sostegno dei produttori

Morino. “Misure urgenti  a difesa dei castagneti”. Il vice presidente del Consiglio regionale Giovanni D’Amico, è intervenuto  a sostegno delle richieste  del sindaco di Canistro, Antonio Di Paolo, degli altri amministratori locali  e dei produttori relativamente alla situazione dei castagneti, divenuti quasi del tutto improduttivi a causa del “cinipide galligeno”. “Le criticità dei castagneti, che da anni vengono segnalate e che il sindaco di Canistro oggi pone all’attenzione”, ha dichiarato D’Amico, “restano molto gravi anche a fronte di importanti interventi già messi in atto dalla Regione Abruzzo  quali   la coltivazione degli insetti antagonisti e la moltiplicazione dei lanci. Ho chiesto Giovanni D'Amico Regioneall’assessore Febbo  di incrementare l’impegno della Regione prevedendo nel Piano  di Sviluppo Rurale per la programmazione 2014-2021 in fase di elaborazione, misure ed interventi  fito-sanitari e misure colturali ed  a sostegno delle aziende produttive, in ragione del  valore che il prodotto  della castagna ha nell’economia regionale e nel patrimonio culturale e  paesaggistico abruzzese. Mi farò promotore”, ha concluso  D’Amico, “già nel corso della  discussione sulla legge regionale per la forestazione  di norme a favore della salvaguardia  dei  castagneti  e di  sostegno ai produttori”.