News in tempo reale

Biomasse, l’amministrazione di Cerchio e i contadini pensano a un impianto auto-gestito

Cerchio. L’amministrazione comunale di Cerchio incontra gli agricoltori per parlare della valorizzazione del settore e insieme ipotizzano un impianto auto gestito. Erano molti i proprietari delle aziende agricole che si sono incontrati nella sala parrocchiale di Cerchio per discutere insieme della valorizzazione del settore agricolo locale. All’assemblea organizzata dall’amministrazione presieduta dal sindaco Gianfranco Tedeschi, ha visto la partecipazione del vice Mario Mancini e del direttore provinciale della Cia, Gianni Fidanza. “Si è trattato di un confronto diretto a valorizzare le prospettive delle aziende agricole locali, unitamente alle disponibilità regolamentari, amministrative ed economiche  del Comune”, ha spiegato il vice sindaco, “abbiamo preso l’impegno di fresatura trattore fucino (2)collaborare per il controllo del territorio mediante l’istituzione di guardie ecologiche volontarie”. Durante l’incontro si è discusso anche dell’inutilità di avere impianti di biomassa proposti da imprenditori esterni al territorio. Alcuni presenti hanno evidenziato l’ipotesi di legare la produzione di mais come rotazione dei terreni, a un eventuale piccolo impianto realizzato dagli stessi agricoltori locali con la collaborazione dell’amministrazione comunale, per la sicurezza della salute pubblica e per una garanzia economica degli stessi agricoltori. “Durante l’assemblea è stato anche evidenziato come tutti gli agricoltori o quasi, sono oggi impegnati a coltivare materie prime a favore di impianti di biomassa non legati al territorio”, ha precisato Tedeschi, “abbiamo raccolto le sollecitazioni degli agricoltori sulla necessità di un dialogo costante tra loro e l’amministrazione per discutere delle problematiche che interessano il settore ed eventualmente sensibilizzare gli enti sovraccomunali per trovare delle soluzioni”.