News in tempo reale

Atti intimidatori ai danni di un distributore di Tagliacozzo. E’ caccia ai responsabili

Tagliacozzo. Non è la prima volta che il distributore di benzina IP, sulla strada Tiburtina Valeria a Tagliacozzo, viene preso di mira con atti di tipo intimidatorio. E’ accaduto anche ieri e per ben due volte. “sono arrivato alla stazione di servizio di buon mattino – riferisce il titolare della ditta Conti Petroli s.r.l, Luca Conti – ed ho notato che i tubi delle otto pompe del distributore erano stati tagliati”. Immediata la denuncia ai carabinieri e la richiesta di assistenza per la sostituzione dei tubi che, dopo un lavoro durato tutta la mattinata, ha consentito al distributore di riprendere la normale attività. Alla riapertura, dopo la pausa pranzo, è uno dei ragazzi che lavora al distributore a scoprire, a sue spese, che tutti i tubidelle pompe erano stati nuovamente tagliati. “Ho iniziato ad erogare benzina con una delle pistole, quando un violento getto di benzina mi ha bagnato dalla testa ai piedi”, ha detto Daniele, primo ad accorgersi che, per la seconda volta nello stesso giorno, e per la quarta dall’inizio dell’estate, era accaduto ciò che “non riesco a spiegare” continua Luca Conti, “in molti anni di attività, e con distributori in tutta la regione, mai mi era capitata una cosa simile che mi lascia basito e preoccupato”. L’ultimo episodio della stessa natura risale a circa dieci giorni fa, la modalità sempre la stessa: un taglio netto ai tubi e sparire nel nulla. Il totale dei danni subiti ammonta a qualche migliaia di euro, ma ciò che più preoccupa è il ripetersi di un gesto che al momento sembra di difficile attribuzione. Sul caso stanno indagando, con ipotesi a tutto campo, i carabinieri di Tagliacozzo, ma non è facile ricostruire l’accaduto poiché il distributore non dispone di un impianto di videosorveglianza. Si cercano testimoni che nella notte tra giovedì e venerdì, o nel primo pomeriggio di ieri, abbiano notato persone o comportamenti sospetti. Gianluca Rubeo