News in tempo reale

Assemblea dei soci Bcc di Roma, crediti erogati in tre anni cresciuti del 42,1

Avezzano. Tutto esaurito al Teatro dei Marsi di Avezzano per l’assemblea annuale dei soci abruzzesi della Banca di Credito Cooperativo di Roma dedicata al ruolo della Banca stessa nell’Abruzzo interno, in una delicata fase di recessione economica. Dopo un 2011 chiuso in modo positivo, pur in un difficile contesto generale, “BCC Roma – ha detto il Presidente Francesco Liberati – continua ad assistere sul piano creditizio famiglie e imprese con risultati molto importanti: solo nell’ultimo anno i finanziamenti creditizi sono aumentati dell’11%, mentre negli ultimi tre anni, gli anni della grande crisi, i crediti erogati sono cresciuti complessivamente del 42,1%, contro il 12,2% a livello di sistema. Questa è la dimostrazione del ruolo della nostra Cooperativa di Credito, coerente alla sua missione di banca di territorio: le risorse raccolte rimangono a disposizione della comunità locale e non vengono investite lontano, magari in attività speculative ad alto rischio”. Presenti alla riunione numerosi rappresentanti delle istituzioni locali. Mons. Pietro Santoro, Vescovo di Avezzano, ricordando come bisogna essere “dalla parte della soluzione e non del problema”, ha rilevato come la domanda più importante che va soddisfatta nell’attività bancaria sia quella dell’uomo e delle famiglie e come la BCC di Roma stia continuando in questo essenziale compito. E a tale proposito, Antonio Del Corvo, Presidente della Provincia dell’Aquila, ha ringraziato il Presidente Liberati per i ruolo di servizio esercitato dalla BCC di Roma in una fase così difficile, invitando la Banca stessa a continuare nella sua preziosa azione di supporto economico e finanziario. Poi l’intervento di Lorenzo Santilli, Presidente della Camera di Commercio dell’Aquila che ha sottolineato il difficile momento attraversato dalle imprese e dell’importanza, soprattutto oggi, dì una maggiore collaborazione e una più stretta conoscenza tra imprese e istituti bancari, con la necessità di attivare nuove iniziative e rafforzare il sistema dei consorzi di garanzia fidi con l’intervento di altri enti e strumenti di contro garanzia.
Dopo la relazione del Presidente e l’intervento del Direttore Generale, Mauro Pastore che ha presentato i positivi dati di bilancio 2011, sono state presentate alcune testimonianze a partire da quella di Vladimiro Placidi, Assessore alla Ricostruzione Comune dell’Aquila, che ha ringraziato la Banca per il suo impegno creditizio e solidaristico per L’Aquila, aggiornando i soci sul progetto di restauro di Pazza Margherita, per il quale il Credito Cooperativo ha stanziato una donazione di 5 milioni di euro di cui 1,5 di BCC Roma). E’ seguita poi la testimonianza di Paolo Nicoletti, Presidente della Fondazione Etimos, che ha sottolineato il ruolo di primo piano della Banca nell’iniziativa di Microcredito per le famiglie e le imprese aquilane, promossa da Etimos stessa. Poi Pasquale Cavasinni, Direttore CNA Avezzano, che ha testimoniato come la Banca “sia stata l’unica a non chiudere il rubinetto del credito, in piena controtendenza rispetto al sistema bancario” e ha chiesto alla Banca stessa di fare ancora di più a fianco delle imprese. La riunione si è conclusa con appuntamento per i soci all’Assemblea ordinaria e festa del Socio programmata a Roma il primo maggio.