News in tempo reale

Albergo diffuso, opportunità concreta di sviluppo per il territorio marsicano

Avezzano. Albergo diffuso, per il Gal Gran Sasso Velino concreta opportunità di sviluppo ed investimento per tutti coloro che vorranno fare impresa nei piccoli borghi. Nell’ultima seduta del Consiglio Regionale è stata approvata la nuova legge regionale che disciplina il cosiddetto “albergo diffuso”, da molti anni al vaglio dei legislatori regionali.”Una legge che finalmente vede la luce” il commento di Bruno Petrei, presidente del Gal Gran Sasso Velino, la struttura che gestisce i fondi europei per lo sviluppo delle zone rurali e che opera su una zona di competenza di 65 comuni della provincia dell’Aquila, ricadenti nel territorio aquilano e in quello marsicano ricco di piccoli borghi che potranno usufruire dei fondi per rilanciare il territorio Hotel albergocon questa nuova forma di turismo. “La legge regionale sull’albergo diffuso riconosce il valore dei centri rurali antichi con valenza storica che possono diventare occasione di sviluppo turistico offrendo ospitalità spalmata sul nostro bellissimo territorio” – spiega il presidente Petrei. Il Gal Gran Sasso Velino ha fra i propri obiettivi istituzionali anche quello della “valorizzazione proprio delle zone interne che, avendo perso gran parte della presenza dell’uomo, sono rimaste delle preziose isole da recuperare e restituire alla fruibilità dei turisti”.Il neo Presidente di Rete Imprese Italia della provincia dell’Aquila Lorenzo Angelone si dice anche lui soddisfatto per l’approvazione della legge. “Il mondo economico che in questo momento ho l’onore e l’onere di rappresentare” dichiara “è costituito da commercianti e artigiani che vedono nello sviluppo turistico delle zone marginali uno dei possibili canali di un’auspicabile ripresa dell’economia locale. E’ importante che il Gal Gran Sasso Velino, essendo peraltro l’unica struttura attualmente assegnataria dei fondi europei LEADER 2007/2013 presente nella Marsica e nell’Aquilano, riesca a trovare opportuna condivisione con gli obiettivi di questa nuova legge per utilizzare al meglio le risorse a disposizione.”