News in tempo reale

Agricoltura, Di Pangrazio: ok alla consulta degli assessori dell’area Fucino

Avezzano. Ok del candidato a sindaco Giovanni Di Pangrazio alla “ricetta” di Confagricoltura, a partire dalla consulta degli assessori del settore dell’area Fucino, per fare gioco di squadra nel sostegno al comparto agricolo, “un settore primario per l’economia e l’occupazione del territorio di Avezzano e della Marsica. La mancata realizzazione dell’impianto irriguo finanziato dal Cipe con 62 milioni di euro”, afferma Di Pangrazio, “rappresenta la testimonianza più concreta della mancanza di attenzione della politica verso una realtà che contribuisce in misura rilevante alla creazione di reddito per il territorio. Occorre quindi cambiare rotta per valorizzare il settore mettendo in campo iniziative condivise in grado di incidere positivamente sulla crescita”. In quest’ottica Di Pangrazio aggiunge elementi nuovi alle 16 proposte di Confagricoltura, tutte “degne della massima attenzione. La crisi che ha investito il Paese”, evidenzia il candidato a sindaco, “si supera sostenendo i punti di forza del territorio, puntando sul potenziamento delle infrastrutture per attrarre investimenti che creino un valore aggiunto, ad esempio nuove aziende per la lavorazione e trasformazione dei prodotti del Fucino. Nell’era della competizione globale la partita della crescita si gioca anche sui collegamenti. Per questo va messo in condizioni operative l’Interporto, costato oltre 40 milioni di euro alle casse pubbliche, inaugurato a più riprese e utilizzato come una sorta di magazzino. Non è più tollerabile né sostenibile economicamente questo andazzo della Regione che ancora non dà vita alla società di gestione per rendere il centro smistamento merci della Marsica funzionale alle esigenze del territorio e al sistema di trasporti su ferro per ridurre anche l’inquinamento ambientale”. Di Pangrazio, quindi, raccoglie e rilancia le richieste di Confagricoltura, assicurando il massimo impegno per andare incontro alle aspettative della categoria e alla creazione della conferenza degli Assessori agricoli della Marsica con l’obiettivo di salvaguardare e potenziare un comparto vitale per Avezzano e il comprensorio.