News in tempo reale

Volontari al lavoro per ripulire il Cammino dei Briganti e le discariche abusive a Magliano (foto)

Magliano de’ Marsi. Sono giornate di lavoro intenso, per ripulire il Cammino dei briganti dai rifiuti, grazie agli amici del cammino. Purtroppo ditte illegali o privati irresponsabili buttano lungo gli stradelli di campagna pneumatici, elettrodomestici, detriti di demolizioni, e ogni altro genere di rifiuti.

Modesto di Nesce è tornato nei pressi di Poggiovalle e ha riempito un carro di nuovi rifiuti. E ieri una giornata ecologica a Magliano de’ Marsi ha visto impegnati tanti volontari, con la presenza attiva anche del sindaco e del vicesindaco di Magliano, Pasqualino Di Cristofano e Domenico Cucchiarelli, e del consigliere di Massa d’Albe Marco Di Pangrazio, per ripulire uno stradello storicamente luogo di abbandono di rifiuti illegali, e ora rientrante nella nuova variante che da Rosciolo va a Massa e ad Alba Fucens per poi arrivare a Magliano.

Luca Gianotti, coordinatore del cammino, che ha trovato tra i rifiuti la tigre, mascotte ecologica! I responsabili del Cammino ringraziano tutti i volontari che si sono spesi per il lavoro.

 

“Sono quelle iniziative che dovrebbero vedere una partecipazione della comunità”, ha detto il sindaco Di Cristofano sulla giornata ecologica che si è tenuta a Magliano, “del resto è un’iniziativa in cui si cerca di ridare decoro al nostro territorio. Purtroppo non eravamo molti, confidiamo in una più ampia partecipazione la prossima volta! Nonostante il tempo incerto e la pioggia nella tarda mattinata, siamo riusciti a rimuovere una ‘montagna’ di rifiuti. Siamo intervenuti, con due squadre: una nel tratto di via Antrosano vecchia, strada che verrà interessata dal ‘cammino dei briganti’ e l’altra composta dall’Asd Velino Sporting Club nei campetti da tennis. Ringrazio coloro che hanno partecipato, soprattutto gli amici di Massa d’Albe guidati dal collega amministratore Marco Di Pangrazio. Determinante il supporto logistico del nostro gestore di igiene urbana, la MM Fratelli Morgante che ringrazio”.