News in tempo reale

Voce agli studenti marsicani nel dibattito sul lavoro al castello Orsini

Avezzano. “Giovani sospesi tra scuola e lavoro” è il titolo del convegno tenutosi nei giorni scorsi presso il Castello Orsini e promosso dal prof. Francesco Gizzi, dirigente scolastico del Benedetto Croce di Avezzano, il dott. Sergio Galbiati, amministratore delegato LFoundry e il dott. Sergio Natalia. Hanno partecipato all’evento tutte le scuole superiori della Marsica con una serie di elaborati invitando a riflettere i presenti sul futuro dei giovani. Il tavolo dei lavori è partito dall’esame dei risultati del sondaggio sulle aspettative dei ragazzi marsicani in termini di fiducia, aspirazioni lavorative e realizzazioni professionali somministrato online nel mese di aprile a 400 ragazzi delle classi terze, quarte e quinte delle scuole superiori. Il questionario, strutturato in tre blocchi tematici, “I giovani e il lavoro”, “I giovani e le Istituzioni” e “I giovani e la fiducia”, elaborato e commentato da Marco Esposito, Andrea Fiasca, Federico Lilli e Santa Onorato, studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Galilei” di Avezzano, ha fatto emergere i sentimenti e le esigenze delle nuove generazioni. In particolare dal sondaggio è risultata evidente la fiducia che i giovani ripongono in sè stessi e nelle loro potenzialità, nonostante le incertezze dell’attuale contesto socio-economico. Non trovano valido sostegno nelle istituzioni ad eccezione della scuola/università, quale ente formatore, ma contano sul sostegno dei genitori e delle relazioni più strette parentali e amicali. La maggioranza di loro ritiene inoltre che ci sia in Italia una scarsa valorizzazione del capitale umano con opportunità professionali e lavorative legate a meccanismi non meritocratici. Presenti alla manifestazione illustri ospiti: l’On. Irene Tinagli, economista di esperienza internazionale, autrice del libro “Un futuro a colori”, spunto per i lavori degli studenti marsicani, l’assessore alla cultura del comune di Avezzano arch. Fabrizio Amatilli e il vice presidente della Regione Abruzzo dott. Giovanni Lolli. Sono intervenuti sulle tematiche del lavoro il dott. Ernesto Pellecchia, direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, il prof. Giuseppe Cristofaro, docente presso l’Università dell’Aquila. Roberta Baldassarre