News in tempo reale

Viteliú. Il nome della libertà sbarca a Napoli per la presentazione al museo archeologico

Avezzano. “Viteliú. Il nome della libertà”. Il primo romanzo storico sulla grande epopea italica, per colmare un buco nero nella cultura nazionale verrà presentato dalla soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli nel museo Nazionale Archeologico di Napoli nella sala conferenze oggi alle 16,30. Le genti italiche, la Guerra sociale e il tentato genocidio del sanguinario Lucio Cornelio Silla ai danni del popolo sannita diventano un romanzo storico. Nicola Mastronardi – giornalista e saggista “marso-sannita” come ama definirsi, è al suo esordio con Nicola Mastronardiquesto romanzo che sviluppa la sua trama in un contesto storico- politico dove guerra, onore, memoria, amore e libertà sono, in un viaggio attraverso paesaggi mozzafiato,  gli ingredienti che sorreggono la struttura del romanzo. Serve a confermare la validità storica del romanzo l’adozione come libro di testo da parte di un cospicuo numero di licei a meno di un anno dalla sua uscita. La presentazione del libro, a cura di Adele Campanelli, Soprintendente per i Beni Archeologici di Salerno, vedrà l’intervento del prof. Adriano La Regina, archeologo di fama internazionale già Soprintendente agli scavi archeologici di Roma e l’introduzione di Teresa Elena Cinquantaquattro, Soprintendente per i Beni Archeologici di Napoli. Farà da moderatore la giornalista scrittrice Gioconda Marinelli.