The news is by your side.

Violenza sessuale su due ballerine nel privé, assolto dopo otto anni titolare di un night club

Avezzano. Era accusato di violenza sessuale su due ballerine. Dopo otto anni di processo il titolare di un night club è stato assolto da ogni accusa.  Secondo la tesi accusatoria erano state tastate dopo la serata al night.

Sotto processo era finito il titolare del locale. L’imprenditore è stato però assolto da tutte le accuse dal  tribunale di Avezzano. Finisce così una lunga vicenda giudiziaria per Francesco Baliva, titolare del Tabiti Night di Celano, che lo vedeva sotto processo per o reato di violenza sessuale e furto nei confronti delle due ragazze straniere.

L’accaduto risale al 2012 quando le entraineuse del locale, N.N. e A.P., denunciano l’abuso e accusarono l’imprenditore celanese di averle aggredire, raccontando che l’uomo le aveva anche derubate delle valigie. In particolare, secondo l’accusa, le avrebbe tastato il seno all’interno del privé del locale. La vicenda fece clamore e le  ragazze fornirono delle deposizioni dettagliate.

Secondo quanto emerso nel corso del processo, però, tutto ciò non sarebbe avvenuto. L’imputato si è sempre dichiarato innocente ed estraneo a tutte le accuse a suo carico, sostenendo che le ragazze, provenienti dall’Est Europa, si fossero inventato tutto. Difeso dall’avvocato Domenicantonio Angeloni, Baliva è riuscito a far valere le proprie ragioni e il racconto delle accusatrici è stato smontato. E’ stato così assolto dal collegio del tribunale di Avezzano perché il fatto non sussiste.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto