The news is by your side.

Violenza sessuale nei confronti della compagna, donna spintonata anche mentre aveva il bambino in braccio

Avezzano. E’ accusato di violenza sessuale  nei confronti della compagna che era stata anche aggredita con il bambino in braccio e  ridotta in schiavitù.

Nei guai un marocchino finito davanti al giudice del tribunale di Avezzano che ,secondo l’accusa, l’aveva aggredita tra le mura domestiche. Secondo la tesi della procura, inoltre, la donna era stata  picchiata e a maltrattata per un lungo periodo.

I fatti risalgono al 2018 quando lo straniero, difeso dall’avvocato Gianluca Presutti, fu sottoposto a una misura cautelare del divieto di avvicinamento.  Il provvedimento risale a un anno e mezzo fa e era scattato a seguito della denuncia della donna che aveva raccontato di  essere stata violentata in casa.

Veniva segregata in casa, secondo l’accusa, non poteva parlare se non interpellata, era costretta a togliere le scarpe al marito, veniva picchiata e presa a schiaffi se non obbediva ai suoi ordini. Era stata anche spintonata mentre aveva in braccio il bambino piccolo, rimanendo ferita. L’udienza è stata aggiornata per ascoltare tre testimoni dell’accusa.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto