News in tempo reale

Villa San Sebastiano: la Sagra delle fettuccine al ragù si reinventa e diventa un evento porta a porta

Villa San Sebastiano. La Sagra delle fettuccine al ragù di Villa San Sebastiano, per non rinunciare alla tradizione, si è trasformata in un evento porta a porta per assicurare il rispetto delle norme anti-Covid.

“Quest’anno non potremo godere della solita atmosfera di convivialità, ma abbiamo voluto a tutti i costi mantenere la nostra tradizione”, si legge sulla pagina Facebook della Pro Loco del Comune. “La luce in fondo al tunnel dell’emergenza comincia ad intravedersi, ma non possiamo abbassare la guardia. Per questo, rispettando tutte le norme anti-Covid, abbiamo deciso di proporvi una sagra-simbolo, solo per non perdere l’abitudine. Per la sagra porta a porta rispetteremo semplici regole: prenotate il vostro piatto di fettuccine per il 17 agosto e ve lo portiamo noi direttamente a casa”.

“Il 17 agosto era sempre stata per noi una giornata da capelli dritti, con mille questioni da organizzare, mesi di preparazione alle spalle, fatica fisica e mentale a non finire. Un giorno che è sempre stato di festa, con un paese intero riunito e volenteroso di ben figurare agli occhi dei tanti appassionati delle nostre fettuccine, giunti da tutto il circondario. Quello del 2020 è stato invece diverso, privo di tante ansie e frenesie, sostituite da preoccupazioni che abbiamo inconsciamente ingigantito per tenere alta l’adrenalina.  Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare al manto bianco di tavolini e sedie che occupavano piazza e strade adiacenti; all’aiuto di tanti di noi, obbligati a rispettare le norme anti-Covid; alla musica e al clima di giubilo che accompagnava l’intera serata; alle code alla cassa e alle grida di panico quando qualcosa si inceppava; alla pupazza e ai fuochi d’artificio.  L’unica cosa che siamo riusciti a mantenere è stato il prodotto finito, consapevoli che, per quanto apprezzato, da solo non possa bastare. Per questo ci teniamo a ringraziarvi con ancor maggiore forza e gratitudine per aver accettato questa sagra in miniatura, rendendoci il solito supporto”.