News in tempo reale

Va all’Inps per avere l’accompagno della mamma ma lo sportello non c’è più

Celano. Ha atteso per sei mesi l’arrivo della pensione d’accompagno per la mamma. Non ricevendo alcun compenso si arma di buona pazienza e va all’Inps per chiedere informazioni ma al posto dello sportello trova una porta chiusa. Non c’è più il punto informativo nel quale i cittadini della Marsica potevano chiedere informazioni sull’iter delle pensioni di accompagno. A scoprirlo è stato Stefano Chiuchiarelli che mentre sistemava le pratiche burocratiche per l’anziana mamma si è trovato davanti una porta chiusa. “Abbiamo fatto tutte le visite e presentato tutta la certificazione”, ha spiegato Chiuchiarelli, “ci dichiarazione dei redditi cudè stata accordata la pensione di invalidità e da gennaio dovevamo iniziare a riceverla. Non avendo accreditato un solo euro mi sono recato all’Inps per avere delucidazioni e ho scoperto che l’ufficio era stato chiuso”. Il figlio della novantunenne non sapendo più quale strada intraprendere è tornato nuovamente al Caf per avere spiegazioni in merito dal momento che da sei mesi attende la pensione d’accompagno della mamma. “Sono andato allora al Caf di Celano e mi hanno detto che la documentazione era ok”, ha concluso il marsicano, “quindi non so più a chi rivolvermi. La burocrazia penalizza i cittadini”.