News in tempo reale

Nasce la commissione vigilanza in comune, soddisfazione del gruppo Unitinsieme per Celano

Celano. “La costituzione della Commissione di Vigilanza ristabilisce, finalmente, il rispetto della legalità al Comune di Celano.” I consiglieri del gruppo “Unitinsieme per Celano” esprimono viva soddisfazione per il risultato raggiunto dopo mesi di battaglie ed iniziative anche forti (basti ricordare la mancata partecipazione ad un consiglio comunale per protesta). “La vicenda è la dimostrazione lampante del fatto che quando si crede in un obiettivo giusto la volontà l’impegno e la coesione riescono a far centrare l’obiettivo, al di là delle diffidenze e degli ostacoli.” Continua la nota del gruppo: “Per noi si tratta di un punto di partenza, e certo non di arrivo, per una azione di opposizione ancora più seria, responsabile e rigorosa e che finalmente potrà essere svolta con correttezza e nel rispetto delle istituzioni e della convivenza democratica. Le regole devono valere per tutti e si è dovuto arrendere, suo malgrado, anche Piccone. Il gruppo consiliare, a tal proposito, esprime anche tutta la propria fiducia nei confronti del designato Presidente della Commissione, Dott. Giuseppe Cleofe, sostenuto con convinzione e coesione dai consiglieri di opposizione ed al quale si formula il più sincero in bocca al lupo per l’importante e delicato compito.” Per ciò che riguarda il Consiglio Comunale del 25 giugno viene salutata positivamente anche l’approvazione della mozione proposta dal gruppo di opposizione riguardante la questione delle Gole di Celano, ad oggi purtroppo ancora chiuse ai turisti. Il gruppo conclude portando all’attenzione di tutti un altro aspetto del rispetto delle regole: “In ultimo va sottolineato che nello stesso consiglio comunale si è chiarito anche un equivoco più volte evidenziato dal gruppo di opposizione: non esistono consiglieri delegati oltre gli assessori. Pertanto, quei consiglieri di maggioranza che fino a ieri pensavano di avere competenza e delega piene in riferimento a determinate materie hanno capito, per bocca della stessa maggioranza, che il loro compito, seppur importante, è quello di semplici collaboratori degli assessori.”