News in tempo reale

Trentaduenne fermato dai carabinieri con 250 grammi di hashish nell’auto, sotto al sedile 1.600 euro proventi dello spaccio

Avezzano. Trentaduenne fermato dai carabinieri con 250 grammi di hashish nell’auto, nascondeva mille e 600 euro proventi dello spaccio. Durante un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti nell’ambito di questa giurisdizione, che ha coinvolto il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Avezzano e la Stazione di San Benedetto dei Marsi, l’attenzione dei militari di quest’ultimo reparto veniva attirata da strani movimenti notati all’interno di un garage adibito a officina meccanica in Via Nuova nelle disponibilità di alcuni extracomunitari di origine Marocchina.

I militari, impiegati già da giorni in analoga attività che ha permesso importanti sequestri e due arresti per spaccio di Cocaina, hanno passato al setaccio tutti i veicoli presenti nell’officina, sottoponendoli ad accurata perquisizione. Tale attività ha permesso di rinvenire un involucro abilmente occultato all’interno di una Peugeot 205, in un piccolo vano ricavato sotto al sedile anteriore, contenente ben 250 grammi di stupefacente del tipo hashish. Le ulteriori operazioni di Polizia Giudiziaria hanno permesso di rinvenire il denaro provento dello spaccio in atto, ammontante fino a quel momento a 1.600 euro. L’uomo individuato quale responsabile della illecita detenzione, il marocchino S.F. classe 1985, già conosciuto dagli operanti per analoghi precedenti, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e su disposizione dell’A.G. procedente, nella persona del pubblico ministero Maurizio Maria Cerrato, tradotto presso la propria abitazione, al regime degli arresti domiciliari