News in tempo reale

Treno soppresso, la furia dei pendolari: milioni di euro per gli interventi ma siamo punto e a capo

Carsoli. Ancora  in tilt la linea ferroviaria Roma-Pescara e protesta dei pendolari. Il treno proveniente da Roma che arriva a Carsoli alle 9.07 è rimasto bloccato alla stazione di Marcellina e non è arrivato mai a destinazione. La corsa è stata soppressa e non sono mancate le proteste dei pendolari. Infatti la linea ha riaperto da poco dopo importanti e costosi interventi costati 31 milioni di euro. “Nonostante queste spese immani”, protestano i pendolari bloccati alla stazione di Carsoli, “la situazione non è cambiata e i problemi sono sempre gli stessi”.

“Ci chiediamo come siano stati impiegati i fondi se poi il risultato è questo, cioè quello di sempre”. I viaggiatori sono stati costretti a prendere il treno successivo arrivano a destinazione in grande ritardo.