News in tempo reale

Trafugato il calice e le reliquie di don Gaetano Tantalo, previsto l’arrivo del vescovo

Tagliacozzo. Rubato lo storico calice utilizzato dal venerabile don Gaetano Tantalo nella chiesa di San Pietro a Tagliacozzo. I malviventi hanno scassinato anche il tabernacolo consacrato e portato via la pisside che conteneva delle sacre ostie e altri oggetti di valore. E’ previsto l’arrivo del vescovo che dovrà eseguire un rito di consacrazione. L’episodio ha fatto sconcerto in città e tra i numerosi fedeli del prete Santo a furor di popolo e originario di Villavallelonga. Le ostie che erano nel tabernacolo sono state gettate dai ladri nel cassetto di un mobile. Il furto, in cui sono stati portati via anche altri calici e oggetti d’oro, è stato scoperto dal parroco di San Pietro Apostolo, don Aldo De Angelis, ex postulatore della causa di beatificazione del suo predecessore in quella parrocchia. La banda di ladri sacrileghi hanno aperto il tabernacolo per prendere un calice d’oro, poi si sono diretti nel museo allestito in memoria del venerabile in cui erano esposti il calice e altri oggetti appartenuti al venerabile. Rubati anche drappi e degli indumenti indossati da don Gaetano e custoditi in una teca che utilizzava quando era in vita. Sul caso sono in corso indagini dei carabinieri. Il 3 febbraio il vescovo dei Marsi, Pietro Santoro, si recherà nella chiesa di Tagliacozzo Alta per il rito di consacrazione.