News in tempo reale

Torrente Rianza, grande attesa per la decisione del Via sull’intubamento. Tutte le associazioni contrarie

Capistrello. Grande attesa per il parere del comitato Via della Regione  sulla realizzazione della centrale idroelettrica sul torrente di Rianza di Pescocanale, frazione di Capistrello. La discussione ha riguardato  16 progetti tra i quali c’era anche quello dell’intubamento per un chilometro del corso d’acqua della Valle Roveto. Il progetto di Abruzzo Energie Rinnovabili srl è quello di creare una centrale idroelettrica in grado di produrre 200chilowatt in un’area dove attualmente si trova un parco naturale.

Contro il provvedimento sono stati ascoltati  i rappresentanti delle 18 associazioni che sono scese in campo per tutelare il torrente di Rianza – Forum H2O, SOA, Fare Verde Onlus, Lipu, Coop. Sociale Lybra, Avis Pescocanale, Wwf Abruzzo Montano, Ass.Verde Liri, Altura, Il Martello del Fucino, Centro Natura Marsica, Il Salviano, Comitato Piani Palentini, ERCI Team Onlus, Comitato spontaneo Viviamo Il Liri, Comitato Salviamo La ferrovia Avezzano – Roccasecca, Amici dell’Emissario, Nuovo Senso Civico Onlus, il sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti, e una delegazione di residenti.

“Abbiamo discusso con il Comitato di Via presso la Regione Abruzzo”, hanno spiegato, “dando voce a 18 associazioni, ai comuni di Morino e Capistrello e a oltre 700 cittadini firmatari della contrarietà alla realizzazione della Centrale idroelettrica a Pescocanale”.