News in tempo reale

Tante intitolazioni in città ma a Spallone solo la piscina. Casale: merita una piazza nel parco Torlonia

Avezzano. Avezzano. Intitoliamo una piazza a Mario Spallone. Questa la richiesta corale di Mario Casale articolo 1 movimento democratico e progressista, Dario Andreozzi presidente comitato isola pedonale, Tonino D’Amore lista e Raffaello Di Domenico della lista “Libertà è partecipazione”(Di Matteo Sindaco). “In quest’ultimo anno abbiamo assistito alla intitolazione di sale comunali, di parchi, di piazze e di impianti sportivi a vari illustri concittadini che hanno reso migliore la nostra città”, hanno commentato, “ci permettiamo di osservare che non abbiamo condiviso qualche scelta fatta ultimamente, apparsa più il frutto di mediazione politica che effettivo e unanime riconoscimento postumo. Ma tant’è!”.

“Vogliamo, invece, evidenziare dal nostro punto di vista una carenza macroscopica che riguarda il prof. Mario Spallone, al quale l’attuale amministrazione ha intitolato recentemente la piscina comunale, quasi a voler silenziare un colpevole ritardo”, hanno continuato, “a noi la scelta pare inadeguata e riduttiva.
Se si considera che il “Professore” è stato veramente il miglior sindaco che la città abbia avuto, nonostante carattere e modi ingombranti spesso utilizzati per trasformare la città, è altrettanto coerente intitolargli uno spazio più adeguato e fruibile da tutti i cittadini. Noi pensiamo che lo spazio sia quello della piazzetta della fontana di piazza Torlonia, uno spazio storico e antico, eppure giovane e moderno, in cui l’incontro, il dialogo e il rispetto siano l’essenza della convivenza civile. Certo, un vecchio sogno del “Professore”! Possiamo provare ad esaudirlo; peraltro circondato nel parco dei letterati da illustri concittadini come Romolo Liberale, Gianni Corbi e Vittoriano Esposito, Mario Spallone potrebbe continuare ad essere il sindaco della città”.