News in tempo reale

Tagliacozzo sconfitto per 2 a 1 dal Celano. Tre giornate alla fine: chi si salverà?

Tagliacozzo. I biancoverdi non ce la fanno e vengono sconfitti per 2 a 1 nello stadio di casa contro lo Sportland Celano. Dopo gli ultimi due pareggi, quella giocata ieri pomeriggio sul campo del “Leo Attili” era una partita di salvezza per il Tagliacozzo, terz’ultimo nella classifica del campionato di prima categoria, IMG_9601mentre il Celano è pienamente salvo, ora a 41 punti. Il mister bianco verde, Stefano Mazzei, schiera in campo un 4-3-3 puntando su un Tancredi più aggressivo a centrocampo, mentre in difesa c’è spazio per il giovane Pascucci;
d’altra parte, il Celano risponde con un 4-4-2. Sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio al 34’ del primo tempo con il numero nove: dopo un cross al limite dell’area di rigore, Munzi segna il vantaggio. Partita molto combattuta nei primi 45 minuti. Al fischio della ripresa, lo Sportland Celano rassicura il risultato, con una doppietta dello stesso Munzi. I biancoverdi non mollano e iniziano un forte pressing in attacco. Il possesso palla nel secondo tempo pende ampiamente dalla loro aprte. Mazzei sposta Tancredi in fase di attacco ed è proprio il giovane a riaccendere le speranza al 55 minuto, con un gol che accorcia le distanze. Tuttavia, nonostante i continui pressing, le azioni e la tenacia, il Tagliacozzo si mostra più volte inconcludente e non riesce a pareggiare. IMG_9623Gli ospiti salgono quindi a 41 punti in classifica, mentre la situazione per i bianco verdi è sempre più “pericolosa”. Nelle ultime tre giornate rimaste, il Tagliacozzo ha in prospettiva tre scontri diretti con le ultime in classifica, Il Moro Paganica, Pizzoli e Cesaproba Calcio. “É dura”, commenta mister Mazzei, “ma per salvarci bisogna vincere e per vincere adesso servono prima gli uomini che i calciatori”, afferma carico e fiducioso, “io ci credo, ma per farlo, ripeto, c’è solo un modo: vincere tutte e tre le partite rimaste”. Campionato da seguire dunque sino alla fine. Chi si salverà? Raffaele Castiglione Morelli