News in tempo reale

Tagli ai treni, si mobilita la politica: interrogazione di Melilla e Pezzopane a Gentiloni e Delrio

Avezzano. Grande mobilitazione del mondo politico per i tagli alle corse ferroviarie effettuati da Trenitalia ai danni della provincia dell’Aquila ed in particolare della Marsica. Le corse soppresse in tutta la provincia sono 8, ma è il territorio marsicano a subire maggiori tagli con la cancellazione totale di ben quattro corse giornaliere che collegano Avezzano con Sulmona e Sora ( Sulmona-Avezzano delle 6.55, Avezzano-Sulmona delle 21.39, Sora-Avezzano delle 19.07 e Avezzano-Sora delle 17.26), mentre nel resto della provincia i tagli riguarderanno solo le corse del sabato da Sulmona all’Aquila (11.25 e 18.40) e dall’Aquila a Sulmona (12.46 e 20.10). Dopo la denuncia di Cgil e Filt-Cgil della provincia dell’Aquila, sulla questione sono intervenuti anche Gianni Melilla, Deputato Art.1 Mdp, e la senatrice del Pd Stefania Pezzapane. Melilla ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Graziano Delrio, su quali iniziative intenda assumere nei confronti di Trenitalia per rivedere le scelte negative riguardanti il nuovo orario invernale che prevede nuovi tagli inaccettabili ai treni della provincia dell’Aquila. “Si tratta di una scelta che penalizza le zone interne e montane abruzzesi già duramente colpite dai tagli ferroviari degli anni passati”, afferma Melilla, “basti pensare alla famigerata soppressione di ogni collegamento da Sulmona a Castel di Sangro-Carpinone e alla diminuzione generale dell’offerta dei treni del trasporto pubblico locale a danno dei lavoratori e studenti pendolari abruzzesi. Desta seria preoccupazione dunque l’ulteriore taglio nel collegamento di Sulmona con Avezzano lungo la Pescara- Roma, di Avezzano con Sora e l’isolamento festivo del capoluogo regionale”.

“Un intervento tempestivo per evitare il pesante taglio delle corse ferroviarie in provincia dell’Aquila”, è quanto chiede anche la senatrice del Pd, Stefania Pezzopane, che ha presentato un’interrogazione parlamentare rivolta al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio. “Apprendiamo dalla stampa”, spiega la senatrice, “che per effetto del nuovo contratto di servizio tra Regione Abruzzo e Trenitalia, mentre vengono incrementate corse ferroviarie in altri territori, la provincia dell’Aquila verrà penalizzata con numerose corse in meno. E’ chiaro che a fare le spese dei mancati collegamenti tra Avezzano, Sulmona, Sora e tra L’Aquila e Sulmona saranno soprattutto i pendolari, gli studenti e gli abitanti delle aree interne dell’Abruzzo, il tutto per rientrare nei 4,1 milioni di chilometri annui di percorrenza previsti da Trenitalia in Abruzzo. Di tutto questo chiediamo contro al governo e alla Regione, chiedendo di rivedere queste decisioni. Sono state fatte scelte importanti per lo sviluppo delle aree interne, ma la questione della mobilità su ferrovia nei territori interni va maggiormente sottolineata”, conclude. (fdm)