The news is by your side.

Sversamenti nel fiume Imele, consigliere Rubeo: bisogna risalire ai responsabili e accertare eventuali danni ambientali

Tagliacozzo. Sversamenti nel fiume Imele, consigliere Romana Rubeo, “ne va accertata l’origine con massima urgenza”.

Romana Rubeo, consigliere di opposizione del Comune di Tagliacozzo, è intervenuta sulla vicenda del fiume Imele.“Già da giorni stiamo seguendo con attenzione e preoccupazione la vicenda del fiume Imele, in seguito alla constatazione dello sversamento di acque torbide e maleodoranti”.

 “Innanzitutto, mi sento di ringraziare l’associazione di Protezione Civile Novpc, che lavora incessantemente al monitoraggio del nostro territorio e che ha segnalato la situazione già nella giornata di venerdì, provvedendo poi a rivolgersi all’Arta Abruzzo, congiuntamente all’associazione Fare Verde, per verificare eventuali danni all’ecosistema locale. Mi unisco dunque al loro appello e a quello rivolto dal consigliere Vincenzo Montelisciani, e chiedo che le autorità competenti agiscano con la massima sollecitudine”, ha dichiarato il consigliere Rubeo.

 “Al di là dei risvolti di natura più generale e di un’attenzione maggiore che dovrebbe essere rivolta al futuro del nostro Imele, ora è necessario agire con urgenza per accertare eventuali danni ambientali e risalire ad eventuali responsabili. Questo consentirebbe anche agli agricoltori che operano nella zona, e che tanta attenzione rivolgono a modelli di agricoltura sostenibile, di lavorare serenamente”, ha concluso Romana Rubeo.

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto