The news is by your side.

#SpazioPolitica incontra il sindaco Ciciotti: ecco Capistrello tra ieri, oggi e domani

Capistrello. #SpazioPolitica incontra Francesco Ciciotti, tornato alla guida del Comune di Capistrello in seguito al successo delle ultime elezioni comunali. La redazione di MarsicaLive lo ha contattato per andare alla scoperta di quelli che sono stati i progetti più importanti realizzati durante lo scorso mandato e quelle che sono invece le idee in serbo per il futuro. Ecco cosa ci ha detto.

Bilancio positivo o negativo? Quali sono stati i progetti più importanti messi in campo?

Il bilancio dello scorso mandato è senza dubbio positivo per tutto ciò che siamo stati in grado di realizzare. I progetti più importanti consistono nella messa in sicurezza degli istituti scolastici, scuola elementare e media, nel restauro del palazzo municipale, negli interventi eseguiti sui cimiteri per donare decoro a un luogo di ritrovo importante per i cittadini e nella realizzazione della rotatoria situata all’incrocio tra via Roma e via Regina Margherita.

Importanti sono anche le opere secondarie che riguardano il dissesto idrogeologico, la manutenzione delle strade e la realizzazione della piazza ai caduti sul lavoro che rappresenta per Capistrello un punto fondamentale. Era indispensabile creare uno spazio dedicato a tutti i concittadini che hanno perso la vita a causa del lavoro.

Un altro luogo che sta subendo un lavoro di restyling completo è piazza Risorgimento che vorremmo rappresentasse un punto di raccolta e di ritrovo per tutti i cittadini, uno spazio dedicato alle manifestazione e alle attività svolte dalla comunità.

Siamo intervenuti molto anche nel campo del sociale. Come amministratori abbiamo rinunciato a tutti i compensi spettanti per legge, che sono stati destinati alla realizzazione di opere legate ad associazioni locali e soprattutto a borse lavoro per gente disoccupata. In questo modo, per circa 4 anni, abbiamo dato un forte impulso alla comunità e ci siamo impegnati per cercare di risollevare le condizioni di quei cittadini che avevano maggiore necessità. Abbiamo poi installato servizi con navette che consentono di sposarsi dalla periferia al centro o viceversa (verso il cimitero).
Abbiamo eseguito una rivisitazione interna delle funzioni, abbiamo istituito l’ufficio per le relazioni pubbliche e provveduto alla pubblicazione degli atti dell’amministrazione. Tutti i cittadini possono, accedendo tramite il sito, verificare il nostro lavoro e controllare le attività programmate.

Quali sono invece i progetti a medio e lungo termine?

Essendo questa un’amministrazione che dà continuità a quella del passato, prevediamo l’ultimazione delle opere già iniziate e l’avvio di quelle che erano nella fase di programmazione. In particolar modo sono partiti lavori che riguardano il dissesto idrogeologico di Monte Arezzo, abbiamo avviato l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione sia nel capoluogo che nelle frazioni. Torneremo a migliorare ancora gli istituti scolastici e a occuparci dell’arredo urbano della comunità. Sono ancora in programma grandi attività grazie a finanziamenti erogati dalla Provincia con la sistemazione di alcuni interventi che riguardano via Sallustio e via Garibaldi, oltre al finanziamento di una ulteriore rotatoria in corrispondenza del campo sportivo. Inoltre, altri finanziamenti ci sono stati concessi dalla Regione per il risanamento della discarica di Trasolero e la realizzazione di un centro raccolta rifiuti. Comunque il nostro primario obiettivo rimane la riconversione dell’istituto scolastico di Via Pozzo Santino in un centro culturale multifunzione con biblioteca, sala convegni e ludoteca.

Quanto è importante la realtà associazionistica presente nel Comune di Capistrello?

Le associazioni rappresentano una realtà che viaggia quasi di pari passo con l’amministrazione. Hanno il merito di portare avanti attività culturali o attività di sviluppo turistico che danno una nota positiva al paese. Credo che il loro sostegno e la disponibilità che giorno dopo giorno dimostrano siano di fondamentale importanza per il Comune. Senza di loro non potremmo realizzare manifestazioni culturali, turistiche e tradizionali. E’ grazie al lavoro che mettono in pratica durante tutto il corso dell’anno che Capistrello può vantare eventi rilevanti nel panorama marsicano.

Quanto punterete sul mondo della scuola?

Quando ci siamo insediati abbiamo trovato gli istituti scolastici in una condizione non coerente con quelle che erano le aspettative dei cittadini. Con gli interventi realizzati abbiamo raggiunto due obiettivi: abbiamo aumentato l’indice di sicurezza degli istituti grazie all’impiego di tecnologie moderne e dall’altra parte abbiamo restituito un decoro interno con la ristrutturazione di bagni, porte, arredo in generale. Questo lo faremo ancora perché la scuola rappresenta un punto fondamentale per i giovani e per le nuove leve.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto