News in tempo reale

Spari contro una mucca: in paese liti per animali vaganti, intervenuti i carabinieri

 

Massa d’Albe. Una riunione in Comune con le associazioni di categoria per discutere della problematica degli animali vaganti sulle strade del paese. Mucche incustodite che creano pericolo sulle strade per gli automobilisti. Mucche e vitelli che a volte finiscono anche in giardini privati a mangiare erba, provocando paura e timori nei residenti.

Poi una violenta lite in paese, dove a sedare gli animi sono arrivati i carabinieri.

E infine, qualche giorno fa, gli spari contro un animale, una mucca, rimasta ferita a una zampa.

Accade a Massa d’Albe. L’animale non è morto, è stato soccorso in tempo. Per accertare che si trattasse di un colpo di arma da fuoco è arrivato sul posto il medico veterinario della Asl mentre tutti i rilievi sono stati svolti dai carabinieri forestali di Avezzano.

Si sono alzati i toni della discussione tra gli allevatori del posto e il gesto potrebbe essere riconducibile proprio a quanto accaduto nelle scorse settimane nel paese, dove le liti ormai sono all’ordine del giorno. Liti, in un’occasione, sedate dall’arrivo dei militari della compagnia di Tagliacozzo.

Quello degli animali incustoditi e vaganti sulle strade non è però un problema solo di Massa d’Albe, il borgo ai piedi del Monte Velino, ma è un “fenomeno” diffuso un po’ in tutta la Marsica. In questo caso è intervenuta anche l’amministrazione che ha organizzato un incontro in Comune per sensibilizzare sul tema.

Al momento non sono state presentate ancora denunce alle autorità competenti ma l’episodio ha creato allarme sociale.

IL PRECEDENTE

Qualche mese fa a Cappadocia, fu trovato morto un cavallo.

La notizia: ucciso da colpi di arma da fuoco: cavallo trovato morto sul ciglio della strada a Verrecchie

Anche in quel caso si parlò di animali che entravano nei giardini privati. In quel caso per il cavallo si è proceduto alla cremazione. L’esito delle indagini non è mai stato reso noto.

 

LEGGI ANCHE:

Animali incustoditi, pericolo per automobilisti: il Comune di Massa d’Albe sensibilizza gli allevatori