The news is by your side.

Situazione rifiuti sempre più critica su via Massa d’Albe: discarica a cielo aperto, tra buste d’immondizia e rifiuti speciali (photo-gallery)

Avezzano. Preoccupa sempre più la situazione rifiuti su Via Massa d’Albe, da tutti conosciuta come “la panoramica”, che giorno dopo giorno viene inquinata con spazzatura di ogni tipo. Le foto che sono arrivate in redazione parlano da sole sulla preoccupante situazione della più importante arteria stradale che collega Massa D’Albe ad Avezzano. Il tratto maggiormente interessato è quello che va dall’uscita di Avezzano, subito dopo il cavalcavia dell’autostrada, fino all’incrocio per Forme/Alba Fucens.

La situazione rifiuti su questa strada, oltre ad essere un pessimo biglietto da visita per tutti coloro che vi transitano per entrare nel capoluogo marsicano, è sempre più simile ad una vera e propria emergenza rifiuti. Sui bordi delle strade ormai si trova di tutto: buste enormi piene di plastica, calcinacci, vecchi giocattoli ed elettrodomestici, che rendono sempre più quest’importante arteria stradale una discarica a cielo aperto.

I fossi che costeggiano la via, inoltre, da mesi sono disseminati di sacchi di plastica pieni di calcinacci e materiali edili che andrebbero smaltiti in tutt’altro modo. Ciò significa che l’immondizia non viene lasciata solo da privati cittadini indisciplinati, ma da qualche professionista operante nel settore edilizio che non adempie agli obblighi di legge per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti speciali. 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto