News in tempo reale

Si spera ancora per il giovane Mirko Fersini. La Curva nord della Lazio: “Mirko non mollare”

Sante Marie. Si continua a sperare e a pregare che Mirko Fersini, giovane calciatore degli Allievi Lazio originario di Sante Marie, rimasto vittima venerdì in un incidente con lo scooter a Fiumicino dove risiede con la sua famiglia. Subito dopo lo schianto contro un cassonetto in viale Danubio il diciassettenne è stato trasferito prima ospedale Grassi di Ostia e poi al San Camillo dov’è tutt’ora ricoverato. Le sue condizioni sono molto gravi perché a seguito dell’impatto ha riportato un vastissimo edema cerebrale non operabile e in queste ore è stato tenuto in vita solo da una macchina. Eppure attraverso quel vetro dal quale la famiglia, gli amici e i compagni di squadra lo vedono lottare tutti all’unisono gridano “Mirko non mollare”. Anche nella curva Nord dello stadio Olimpico di Roma, dove ieri sera si è disputata la partita Lazio-Napoli, i tifosi hanno lanciato un appello di speranza per Mirko. Le sue condizioni sono stabili e sempre molto gravi, hanno riferito i responsabili del San Camillo di Roma, eppure il suo cuore continua a battere e non vuole smettere. Se Mirko non dovesse farcela si potrebbe pensare a un espianto degli organi. Tutti gli sono vicino e gli chiedono di continuare a combattere per vincere la partita più importante con la vita.