News in tempo reale

Si chiude la XVIII edizione del Festival, applausi agli ospiti e al patron Di Nicola

Avezzano. Moda musica e anche temi sociali hanno caratterizzato la XVIII edizione del Festival di Avezzano. Applausi agli ospiti d’eccezione e al patron, Luca Di Nicola. La kermesse musicale avezzanese, una delle più importanti passerelle televisive nazionali per giovani talenti, interpreti, cantautori e gruppi musicali, ha fatto registrare grande attenzione da parte del pubblico anche grazie ai temi trattati durante la manifestazione  ideata e condotta dal presentatore Rai avezzanese. Dei 21 cantanti in gara, tutti giovani e bravissimi si è imposta Valeria Tuzii con “Chiamami stupida”. Premio speciale per l’originalità a Re Memory con “la forza dei sentimenti”, premio Microfono d’argento a Durden & the Catering con “il nostro quadro”. Di prestigio anche gli ospiti intervenuti alla due giorni dell’evento e destinatari del Premio Civiltà dei Marsi: la prima a salire sul palco è stata Loretta Goggi, la quale ha ricevuto il “disco corazza” per i suoi straordinari cinquanta anni di carriera, trenta dei quali accanto ad un grande artista, regista, coreografo e compagno di tutta una vita: Gianni Brezza. Prima da sola, poi in coppia, col suo indimenticabile marito, Loretta Goggi ha saputo appassionare, emozionare e divertire svariate generazioni, sorprendendo, ad ogni occasione, il pubblico che la ama profondamente. Il riconoscimento inoltre, le è stato attribuito per il legame d’affetto e simpatia che ha sempre avuto con l’Abruzzo. Poi è stata la volta di Fabrizio Frizzi al quale Luca di Nicola ha consegnato l’importante riconoscimento, per gli oltre trenta anni di carriera televisiva vissuti sempre con costante successo e con l’affetto del pubblico che lo segue con fedeltà fin dai tempi di “Pane e marmellata”, trasmissione indimenticabile e antesignana di un genere che già in quegli anni si rivolgeva con rispetto e attenzione alle giovani generazioni. Il premio inoltre gli è stato conferito per la sensibilità sempre dimostrata nei confronti di ambiziosi progetti di solidarietà e beneficenza, puntualmente presentati con verve, professionalità e grande comunicativa. È intervenuto alla serata, ricevendo un premio speciale, anche il Caporal Maggiore Luca Cornacchia, rientrato dall’Afghanistan dopo essere rimasto ferito durante un attentato al nostro contingente militare. Ai celebri personaggi è stato conferito il prestigioso Premio Civiltà dei Marsi ideato dallo stesso Luca Di Nicola e realizzato dagli studenti dell’Istituto d’Arte V. Bellisario di Avezzano. Presidente Onorario del Premio è l’On.le Rodolfo De Laurentiis, consigliere di amministrazione Rai. Il Premio Civiltà dei Marsi è una scultura in bronzo, realizzata e cesellata a mano. Riproduce alcuni atavici simboli della terra marsicana ed abruzzese: la “chimera” , ovvero l’uccello che secondo la leggenda, volava sulle acque del Lago Fucino e il  “disco-corazza”. Quest’ultimo in particolare, è rinvenuto proprio nell’area archeologica di Alba Fucens e fu utilizzato dai Marsi oltre 2000 anni fa per combattere e ottenere dai romani l’ambita cittadinanza e quindi, l’autonomia, il rispetto e la pari dignità di ‘cives’. La cerimonia di consegna del Premio è un evento particolarmente seguito ed amato, cui partecipano molto volentieri ogni anno, grandi nomi e personaggi di spicco del panorama televisivo, artistico e culturale. Negli anni, molti sono stati i personaggi ospiti d’onore dello storico conduttore Luca Di Nicola; dai presentatori televisivi dell’importanza di Pippo Baudo e Michele Cucuzza, a prestigiose firme del giornalismo come Franco Di Mare e Maurizio Costanzo; dalle belle e brave Lorella Cuccarini e Milly Carlucci, alle cantanti Tiziana Rivale e Rita Pavone. Hanno seguito il festival le telecamere di ‘Unomattina’, di ‘Vita in diretta’, di Raitre e naturalmente non poteva mancare Marsicalive che ha seguito in diretta l’evento sulla pagine facebook del giornale on line più cliccato della Marsica. Lo spettacolo organizzato e brillantemente condotto dal presentatore Rai, Luca Di Nicola, si avvale della collaborazione e del patrocinio di Comune, Provincia, Regione, e di molti altri enti e aziende. Con la 18^ edizione il Festival Città di Avezzano si conferma la più longeva manifestazione cittadina, l’unica con quasi venti edizioni, ma anche l’unica ad assicurare alla città, alla regione, alle aziende e a tutti i partecipanti, un proscenio autorevole, professionale e nazionale. Musica, moda, arte, spettacolo e grandi personaggi, questo ed altro ancora è il festival di Avezzano che riscuote sempre unanimi consensi di critica e di pubblico. Una scenografia spettacolare, in total white, con effetti luminosi dai mille colori, un’organizzazione impeccabile e due serate di emozioni e spettacolo, sono stati gli ingredienti azzeccati dello show. Dopo la mezzanotte si sono spenti i riflettori sulla XVIII edizione del Festival Città di Avezzano, con piena soddisfazione espressa da Luca Di Nicola che già è al lavoro per la prossima edizione.

(Fotoservizio di Antonio Marano e Antonio Conte)